scrivi

Una storia di Gan20

Questa storia è presente nel magazine ANTHOS

ANTHOS

POETIC

107 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 21 novembre 2020 in Poesia

Tags: #AMORE #EROTICA #POESIA #SENSUALE

0

NOTTE DI FINE ESTATE


Ora s’agita il sonno,

scorgo l’incedere lesto del mio mondo,

m’assale inutile tortura.

Temporale lontano,

la verticale parete,

l’acqua abbondante.

L’azzurro m’accoglie travolto nell’inquieto silenzio

nell’estro dei bianchi bagliori.

Lento scivolo su sdruciti arazzi,

osservo sorgere e tramontare i tuoi seni

e sento le mani bramose.

Tu; con tocchi brevi assapori

tutti i miei sogni d’estasi eterni

tingendo coi tuoi colori l’arsura crudele;

l’inutile tortura per un lampo fugace

figlio di una notte di fine estate.​​​​​​​

Raccontami tutti i passaggi delle stelle per arrivare ai tuoi sogni.

La luna è nuda, ombrosa di rosa, luce di tutti i tempi.

Raccontami tutti i passaggi del tempo per giungere dinanzi ai tuoi occhi belli,

a le labbra vogliose e dimmi che non è un inganno

ma la sorte che mi spinge a te così oscura e misteriosa.

Eppure il mio tormento è pari alla tua distanza

e spesso rivolgo a oriente il mio sguardo da questa stanza.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×