scrivi

Una storia di DomenicoDeFerraro

FABULA MINORE

100 visualizzazioni

6 minuti

Pubblicato il 18 marzo 2019 in Storie d’amore

0


FABULA MINORE



Le passioni il tempo muta in diverse forme, false ed estrose si confondo con l’essere uno e trino portando con se oltre ogni intendimento un mondo nuovo ,popolato da vari demoni. Una lotta impari contro angeli ribelli una lotta senza tregua, un incubo con cui convivere . In questo luogo ignaro di cosa siamo in questo giorno in cui ogni uomo persegue la sua fine . ,forse l’ingrata sorte d’essere una parvenza un semplice individuo in preda alle sue paure in lotta contro altri demoni sventolanti stendardi macchiati di sangue la storia giace supina sotto un cielo stellato.


Un cacciatore di fate


Un mondo magico s'apre verso il sacro monte camminiamo alla ricerca dei fauni cornuti ,felici tra i boschi selvaggi, osservando la vita scorrere dentro una palla di cristallo ,osserviamo noi stessi ,questa realtà fenomenica mentre le fate dell'olimpo sorvegliano le porte degli dei.


Fausto



Son proprio sfortunato mi capitano tutte a me, sono a digiuno da due giorni. Penso al tempo trascorso , penso alla gloria ,alle guerre ,ai tanti compagni morti , penso ,penso e non mi do pace non riesco ad uscire da questo labirinto ove prende vita l’altra parte di me ingrata beffarda funesta che cerca di condurmi nel regno delle ombre ad un passo dalla morte. Ed odo il canto salire dalla brughiera dalla selva infida ove si nascondono strani esseri mostri della ragione sotto false spoglie . Vita ingrata mi tocca vivere che perseguo tra i corsi ed i ricorsi di questa storia infame tra il traffico ed ingorghi stradali ,tra la mala gente cammino con il mio passato assieme a mille disgrazie moderne .


Un cane senza padrone


Ti lamenti di ciò che sei stato , cosa debbo dire di questa mia vita ingrata ,preso a calci tutti i giorni ,fuggo ratto con tre costole rotte ,crudele è questa vita , pensare che ero un nobile gentiluomo , nato ricco ben servito , con tante donne che mi coccolavano ,non avevo alcun problema, viaggiavo ed amavo , nulla mi faceva paura poi sul punto di morire, dopo una vita dissoluta senza amore verso Dio mi ritrovai ad esser un cane . Continuare quella vita in questa forma . Mo’ vago ramingo , m'accoppio ,lascivo con cagne in calore non credevo che ci fosse tanta nefandezza tra gli animali , rognoso e bavoso abbaio a chiunque , esser trattato come un cane da tutti , guardato come un cane pieno di pulci ,scacciato preso a calci. Oh ingrato destino la colpa è solo mia, delle mie dissolutezze.



Fausto



Fatti in là cane pidocchioso, pieno di zecche , non mi ispiri fiducia mi fai un tantino pena porti la rogna abbai ma chi sei Mandrake o cerbero cane infernale di guardia alle porte degli inferi. Eppure ti confesso, cane rognoso, vorrei essere nella tua pelle ,vivere senza pensieri ,senza dovermi rompere la schiena tutti giorni tra mille umiliazioni per guadagnarmi qualche spicciolo . Un tempo possedevo un tre ruote vedevo frutta nei mercatini rionali, m’accontentavo ,stavo bene , poi a causa dei debiti la numerosa famiglia , quattro figli , son finito sotto e coppe . Mi son ritrovato un giorno all'altro miezza a via senza un lavoro. Perseguitato dai creditori.


Il cacciatore di fate


Ehi là, voi due uomo e cane che avete da parlare tanto ,vi piangete addosso, entrambi cerco due validi collaboratori per salire sul monte degli dei a caccia di fate . Se riusciamo a catturane una , diventeremo ricchi sfondati ,le fate possono esaudire ogni desiderio è una volta nelle nostre mani chiederemo tre desideri che c'aspettano di diritto ,per chi li cattura poi lasso le lasceremo andare libere per i boschi del sacro monte. Cosa ne dite accettate di venire con me , vi va di partecipare a questa avventura?


Fausto


Ah come vorrei diventare ricco e potente ,possibile che esiste un modo

così facile per divenire tale . Mi viene il magone a pensarci sento le gambe che mi tremano ,già penso a cosa sarà il domani , giorni diversi in cui poter vivere , correre, volare oltre questo muro che copre lo sguardo una storia che lentamente muore con il suo amore.



il cacciatore di fate


Venite in un attimo saremo lontani, in un altra dimensione in momenti intimi che rinnegano il vivere probo, giorni che scorrono attraverso i nostri sogni . Rincorrere le fate che si nascondono in anfratti oscuri , che giocano, si tramutano , forse ogni cosa tace ,mentre s'ascolta il loro fragile canto che risuona lento per l'aere puro.


Un cane senza padrone


Vorrei essere un cane di razza cambiare questa mia condizione. Non essere più pigliato a calci , essere tirato per la coda ,sempre zitto , vittima dei più forti . Abbaiare alla luna cercare tra l'immondizia un osso. Luna tu mi guardi abbaiare nella sera e l'eco del mio ululare , attira mute di cani rabbiosi, fa tremare il viandante, il povero barbone. Dalle finestre mi tirano appresso scarpe vecchie ,qualcuno punta anche il fucile pronto a colpirmi. Vago randagio per i vicoli , ho dimenticato, chi ero , dove son nato ,chi erano i miei fratelli ? Per riuscire a sopravvivere ho lottato , azzannato , ho rubato l'osso più grosso ad un cattivo molosso.


Fausto


Nulla ci rimane di ciò che noi perseguimmo , ne la gloria , ne lo scopo insito in esso , correre per strada tra fantasmi e donnine lascive ,coniugare il bene ad un etica che conduce con il suo comportamento ad una giusta soluzione! Acciuffare una fata, rinchiuderla in una gabbietta dorata . Anche se vederla così prigioniera come un uccellino in gabbia mi fà tanto soffrire!


Il cacciatore di fate


Ho viaggiato a lungo nel regno di mezzo ,tante cose ho visto ,molte si sono trasformate davanti ai miei occhi ,ben preso, la luce ha vinto l'oscurità in un cerchio fatale , la morte ha baciato la vita, l'amore ha donato il suo cuore ad un povero vecchio! Le fate si nascondono nei nostri sogni nella nostra esistenza, nei nostri desideri ,esse vivono respirano la nostra gioia di vivere , volano si tramutano , compiono magici sortilegi, ogni fata

e madrina , ed ogni giorno può essere fatale per divenire se stessi .



Figli e padri percorrono questa terra ,mano nella mano , lottano insieme sperano credono ,cadono e si rialzano, costruiscono torri, edifici immensi costruiscono, un amore senza pari per poi ritornare all'origine , all'assenza di ciò che sono. Padri e madri ,figli cresciuti per strada aspettando domani aspettando un segno del destino, continuare a cercare fate ,parlare con cani senza padroni ,continuare a volare sopra asini volanti in mezzo alla nuvole. Addormentarsi o ammirare i confini di questa terra. Sognare il tuo sorriso sopra le tante miserie umane! Incantesimi virtuali ,meccanismi ipocinetici ,ingranaggi magici ove scorre questa fantasia ,ove prende vita un mondo piccino così piccino che lo si può portare appeso al collo .Un universo ,un senso nato per strada nella mente ad un povero scrivano, e tu guardi la folla, guardi te stesso un immagine bigia senza alcun significato ! È una favola perversa questa , una favola capovolta nell'irreale ,ove personaggi e fatti s’intrecciano nella volontà di vivere. Trascendono modi di intendere, credere o non credere che io ne sia l'artefice il sommo signore oscuro , di tutto ciò io son la fata ed il cane io sono il fauno appreso alle sue disgrazie, il cacciatore di fate che vaga per i boschi . Ramingo in altre dimensioni alla ricerca di un senso per questo vivere creare forme aspetti avverbi modi d’intendere la realtà che muta in noi e lei in noi attraverso l’immaginazione la forma di un essere meta animale meta uomo un fauno , una forma lassa che si spinge per boschi alla ricerca delle sacre ninfe. Divino questo scrivere così vicino alla morte, cosi vicino all’amore che ci trasforma in altre storie ed in altre fiabe in ciò che noi desideriamo essere o vorremmo essere per continuare a vivere.











Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×