scrivi

Una storia di AliceInWonderland17

Questa storia è presente nel magazine Spunti di scrittura: #incontrialbar

Parfum

Tutte le cose belle prima o poi svaniscono

221 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 15 gennaio 2019 in Storie d’amore

Tags: #incontroalbar

0

Non volevo uscire quella sera, non mi andava, il giorno dopo mi sarei dovuta alzare per seguire i corsi all’università come ogni giorno, eppure mi lasciai convincere dalle mie coinquiline, riuscirono a farmi togliere il mio simpatico pigiama bianco con i cuori blu e scegliere qualcosa di carino da indossare… “Giusto una birra e rientriamo, promesso” dicevano.

Pettinai i miei lunghi capelli biondi, aprì l’armadio e indossai i miei jeans preferiti, un top nero, giubbino di pelle nero e le mie nike grigie, feci il solito bagno nel mio profumo preferito e insieme alle mie due coinquiline uscì dal nostro appartamento, un po’ scocciata.

Arrivammo in quel bar quando la cover era già iniziata, suonavano le canzoni di Vasco ed io mi sentì un por meglio, qualcosa di positivo nella mia triste giornata da universitaria.

Dopo la seconda birra ero ormai entrata a pieno nel clima caloroso e festaiolo della serata, quando improvvisamente i miei occhi incrociarono i suoi… Distolsi subito lo sguardo e sentì le mie guance arrossire, mi girai ancora e ancora e i nostri occhi si cercarono per tutta la sera, cantavamo, parlavamo e ridevamo con gli amici, poi involontariamente ci giravamo e rimanevamo a guardarci per qualche secondo, riuscì a fine serata a sentire il suo profumo, quando delicatamente sfiorò la mia schiena con le dita, in mezzo alla folla, non feci in tempo a girarmi, era già uscito, lasciando una scia di profumo che si attaccò alla mia pelle…

Non mi capitava da un po’, ero appena uscita da una storia importante forse la più importante della mia vita, ma quello sguardo e quel profumo mi tormentarono tutta la settimana, non pensavo ad altro, sentivo il suo profumo a casa, all’università, al supermercato… Sapevo perfettamente che io e il ragazzo misterioso dagli occhi magnetici e il profumo inebriante ci saremmo rivisti.

E così fu, il giovedì seguente, entrai in quel bar alla stesa ora ed il suo sguardo mi fulminò all’istante, si avvicinò immediatamente come se anche lui stesse aspettando il mio arrivo, passammo l’intera serata al bancone del bar a ridere e scherzare, sembrava di conoscerlo da una vita… Trascorremmo insieme poco più di un mese, c’era una magia speciale tra noi, una chimica rara… Portò una ventata d’aria fresca nella mia vita, era una persona solare, rideva sempre e faceva ridere, aveva sempre una battuta simpatica in serbo per chiunque, sapeva sempre come stupirmi… Ma si sa, tutte le scie di profumi, anche quelli più belli, prima o poi si dissolvono nell’aria e svaniscono piano piano…

Poi, ogni tanto, seduta al bancone di quel bar, mi capita di sentire il suo profumo, mi giro, lo cerco tra la folla e anche se non è lui a lasciare quella scia di profumo, lo penso, inevitabilmente sorrido e continuo a sorseggiare serena il mio caffè.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×