scrivi

Una storia di Mira

I prodotti tipici e i piatti dell'appennino Tosco-Emiliano

straordinaria ricchezza di prodotti agroalimentari di qualità in questo territorio è rappresentata dall'elenco di prodotti a marchio DOP.

240 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 25 febbraio 2019 in Gastronomia

Tags: #foodlove

0

La Riserva della Biosfera dell'Appennino Tosco-Emiliano si trova nelle regioni della Toscana e dell'Emilia Romagna dell'Italia centro-settentrionale. Copre il crinale appennino tosco-emiliano dal Passo della Cisa al Passo delle Forbici, che segna il confine geografico e climatico tra Europa continentale e mediterranea. L'area contiene quasi il 70% delle specie totali presenti in Italia, tra cui 122 specie di uccelli, anfibi, rettili, mammiferi e pesci, oltre a un'ampia varietà di flora comprendente almeno 260 specie di piante acquatiche e terrestri.

In questo racconto vi mostreremo quali sono i prodotti tipici e i piatti che si possono creare con questi alimenti.

I prodotti che usiamo sono i seguenti:

- I funghi porcini, li troviamo essiccati o freschi, entrano a far parte di tutti i menu tradizionali di montagna: sott'olio, in padella, alla piastra, crudi tagliati sottilissimi, con scaglie di Parmigiano Reggiano, nel sugo delle tagliatelle, oppure con i tortelli e gli gnocchi di patate.

- Il miele della Lunigiana è il primo miele italiano ad ottenere dall'Unione Europea il marchio DOP Denominazione di Origine Protetta, il massimo riconoscimento della tipicità di un prodotto. Il territorio di produzione comprende i 14 comuni della Lunigiana, il cui paesaggio tipicamente montano presenta una vegetazione molto varia con una particolare diffusione di boschi di acacia e di castagno, essenze vegetali molto pregiate dal punto di vista apistico.

- la ricotta di pecora Massese si produce nella provincia di Massa-Carrara, ha un colore bianco ,sapore delicato e una consistenza molle.


Il Pecorino Toscano DOP è un formaggio stagionato a pasta tenera o a pasta semidura, ottenuto da latte intero di pecora di varie razze allevate nella zona di produzione. E' di forma cilindrica con facce piane. La crosta è di colore giallo, con varie tonalità fino al giallo carico.

- La Cipolla di Ripola è coltivata in a Ripola in Lunigiana, e si produce a giugno-luglio e a ottobre- novembre. Questa cipolla ha forma tonda e schiacciata, è molto dura e compatta, ha un colore rosato sbiadito e sapore più dolce rispetto alle altre cipolle. Si consuma fresca in insalata e si presta ad essere utilizzata per fare dolci.


Per la creazione di questo piatto bisogna seguire questi passaggi:

dobbiamo formare una crema di ricotta, dove successivamente poseremo dei funghi porcini saltati in padella. in una padella mettiamo a cuocere le cipolle tagliate a julien e le facciamo caramellare con aceto e acqua. per finire il piatto una leggera spolverata di pecorino


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×