scrivi

Una storia di Morgana74

Apparenza Inganno e Salvezza

Oltre la #pioggia

293 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 09 novembre 2018 in Storie d’amore

Tags: #pioggia #speranza #amore #coraggio #apparenza

0

Morgana amava guardare attraverso la pioggia .. Era come se vi si nascondesse un mondo parallelo edificato dalla sua fantasia, capace di annullare gli amari incantesimi di una realtà a volte troppo stretta.

Lei,Ingenua, indurita dalla vita ma mai abbastanza pronta a non cedere ai sentimenti ed al bisogno di fidarsi di persone sempre più sbagliate.
La pioggia dava un senso ai silenzi, era quel sordo riflettere non minaccioso ne prepotente che la induceva a fermarsi ... Quella linea di confine che separa la fredda quiete dalla meraviglia che potrà ancora stupirla.


Ricordava bene le grida di colui a cui aveva regalato il suo cuore benchè non le fosse stato chiesto....e da cui si sentiva così protetta... da guardarlo ad occhi sgranati per tutto l'Amore che non le faceva pensare a nessuna sorta di ombrello che potesse ripararla da tanta veemenza.
Lo accoglieva come pioggia su di sè ed impreparata si bruciava con i fulmini dei repentini cambiamenti d'animo.


I sentimenti questo fanno, celano l'ombra inghiottita dallo specchio che di primo acchito mostra il proprio sè, così, audace in posa, fiero ed orgoglioso. E che si rivela poi, restando dormiente ingabbiato nella memoria del suo riverbero. I Sentimenti nascondono … credono e Ti cedono incondizionatamente alla favola che desideri.
Lo scrosciare era proprio il disincanto del riflesso di "Dorian Grey.... "Che con naturalezza svelava l'inganno e dopo la tempesta lasciava a cuor sereno spazio all'arcobaleno a rubare così ogni rabbia e dissapore

Morgana amava, amava con tutta sè stessa e senza riserve. Perché solo così il suo cuore sapeva riempirsi e sentire che la vita scorreva in sė. Si lasciava sbranare dal lupo da cui si sentiva difesa da ogni esterno attacco, come un’impeccabile paladino delle sue più nascoste debolezze, in cui però…senza pietà affondava gli artigli osservandola con il suo sguardo magnetico colmo d”innocenza”..

Non dava peso a quella sottile e cruda linea di separazione che si chiama indifferenza e che nasce come una tagliente lama ferendo pensieri, parole e giustizie...ignorando qualsiasi tacita aspettativa. Rendendo tutto sordo da un istante all'altro.


Eccola... Nel mezzo di ogni emozione vissuta, di ognuna di queste parole, degli sbalzi di Stati d'animo così inspiegabilmente diversi...
Eccola goccia dopo goccia sempre più copiosa coprire ogni cosa, ipnotizzante,a riportare un amaro sorriso mentre lei porsi i palmi ascolta quel picchio delicato con cui decisa scende, e pesta i piedi schizzando ovunque come ribellione alle cose brutte che se ne vadano e lascino spazio alle belle; perché dopo la pioggia di sicuro l'arcobaleno almeno le riporterà la cosa più importante, la speranza.

La speranza era l’eterna cornice immancabile a rompere le sofferenze e l’incredulità.. Poco importava se il quadro diventasse cupo ed irriconoscibile, la cornice le dava l’illusione che fosse soltanto un gioco sbagliato di luci.. e che aspettando tutto sarebbe tornato com’era giusto fosse.


Aveva bisogno dei suoi sorrisi, dei suoi abbracci, nonché di perdersi nelle sue fragorose risate. E gli sbuffi di fumo addosso come anestetico di vita, per rinascere, rinascere ancora una volta, ed un'altra ancora ..senza averne mai abbastanza. Una riserva a cui attingere nei momenti in cui le stringeva il cuore tra le mani lasciandola senza fiato, per ricordare, per fantasticarne il ritorno perché Lei aveva visto il sole dentro di lui…


Adesso però Morgana aveva imparato anche ad andare incontro alla pioggia… per non morire, per ritrovare se stessa persa nel labirinto narcisistico in cui era stata “archiviata”. Ma soprattutto per imparare ad avere coraggio; nulla è mai perso se hai la sfrontatezza di oltrepassare le nubi…e se ci riesci potrai permetterti la debolezza di “amare”

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×