scrivi

Una storia di Elenamassarenti

La pesca sostenibile delle ostriche

La storia di un grande lavoratore

148 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 12 febbraio 2019 in Gastronomia

0

Mi chiamo Alessio Greguoldo e sono un ostricoltore, ora vi racconterò la mia storia...

Faccio parte del Consorzio Pescatori di Scardovari, nato da una scommessa con Florent Tarbouriech. Ogni ostrica è diversa a seconda del gusto, salmastro o iodato, se è croccante o fondente. Le ostriche che crescono nella Sacca degli Scardovari, a Porto Tolle, nel Parco Regionale del Delta del Po, sono riconoscibili da alcune invidiabili caratteristiche, per esempio il metodo di allevamento e il loro gusto particolare. La madreperla si stacca di netto dall'interno della conchiglia e la polpa, di colore crema cinerino, è soda. Ho cercato di ricreare nella Sacca l'andamento delle maree, che rende il guscio più resistente e il mollusco più croccante. L'emersione e l'immersione delle ostriche avviene grazie ad argani, mossi da energia eolica o solare, quindi completamente sostenibile.

Se volete gustare un buon piatto con le ostriche, eccovi come fare le ostriche gratinate.

Ingredienti (per 4 porzioni):

-6 ostriche

-olio q.b.

-sale q.b.

-pane bianco

-pepe q.b.

-8 pomodorini

-2 foglie di menta

Preparazione (15 min):

Preparare la gratinatura grattuggiando il pane insieme a qualche fogliolina di menta, pepe, olio e sale. Tagliare cinque o sei pomodorini in piccole parti. Coprire le ostriche con la gratinatura e infornare per cinque minuti, fino alla doratura. Togliere dal forno e impiattare abbellendo con qualche pomodorino condito con olio.

Un mio consiglio per gustare meglio il piatto è di abbinare le ostriche con del vino rosso.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×