scrivi

Una storia di Francescapanzolato

CARA ME,

148 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 11 febbraio 2019 in Poesia

Tags: #anoressia #lettera #carame #forza #amore

0

Cara Francesca,

lo so, ti conosco, starai alzando gli occhi al cielo per due motivi. Primo, odi essere chiamata Francesca e secondo non ti piace ricevere critiche o consigli non richiesti, ma questa volta dovrai leggere e mandare giù questo boccone amaro.

Come so queste cose? Sono, io, Francesca, sono te, qualche anno più vecchia e qualche diottria in meno, ma sempre la stessa fondamentalmente.

Se avessi avuto l'occasione di ricevere questa lettera cinque anni fa, quanti errori avrei evitato, quante amicizie avrei interrotto e quanti abbracci avrei dato ai miei genitori.

Forse è tardi, forse no, e spero che non lo sarà mai.

Dimenticati di tutte quelle ragazze che ti hanno guardato dall'alto in basso, dimenticati di quei professori che ti hanno ripetutamente detto che non eri abbastanza intelligente. Dimenticati di quei ragazzi che hanno solo approfittato di te e dimenticati di quel ragazzo che tanti anni fa, fece l'impensabile, e ti rubò la tua innocenza a soli 13 anni. Alza la testa. Dimenticati di tutte le volte che guardandoti allo specchio ti sei odiata, quelle volte che hai pensato di avere le gambe troppo grosse, fianchi troppo larghi e tette troppo piccole. Dimenticati di quelle persone che ti hanno abbandonata quando più ne avevi bisogno. Dimenticati tutte le notti che hai passato sulla cyclette, per cercare di dimagrire e assomigliare a quelle ragazze che avevano tutto. Dimenticati tutte le droghe che hai preso per sopravvivere alla tua malattia. Dimenticati di quanto tu sia stata male e succube dell'anoressia, Dimentica lo sguardo di tua madre quando eri pelle e ossa, e dimenticati gli sguardi pieni di pietà delle persone. Dimenticati le offese e dimenticati tutte quelle volte che ti hanno detto che non eri abbastanza bella. Ricordati la fortuna che hai ad essere viva, ad avere una famiglia fantastica, e delle amiche che ti hanno cambiata. Ricordati quanto difficile sia stato, e ricordati quanto forte tutto questo ti ha fatta diventare. Ricordati come ci sarà sempre qualcuno migliore di te, ma che questo non renderà te inferiore, ma solo diversa e migliore di loro in altri modi. Ricordati perchè vale la pena di vivere e lottare e ricordati tutta questa sofferenza e decidi di buttarla nel cesso. Non sei perfetta e mai lo sarai, non sei la più bella e mai lo sarai, ma sei determinata e ambiziosa, e hai qualcosa che nessun'altro avrà.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×