scrivi

Una storia di Erikalauric

When we were 17

Song-fic

136 visualizzazioni

5 minuti

Pubblicato il 30 ottobre 2018 in Storie d’amore

Tags: #love #story #life #song #songfic

0

"He was working at the record shop.I would kiss him in the parking lot.So steal those cigarettes and soda pops.Seventeen"


La radio trasmette questa canzone e i ricordi invadono la mia mente, mentre guardo una scena buffissima.

Mi ricordo di quando avevamo 17 anni.

Jake aveva trovato un lavoro in un negozio di musica per potersi permettere la chitarra che voleva e altro e ogni volta che passavo di lì e lo vedevo mi veniva voglia di entrare e baciarlo, non mi importava quello che avrebbe pensato, io ero completamente cotta di lui.
Quando uscivamo, solo noi due, non smettevo mai di ridere.
Mi ricordo di quelle volte che scappavamo via tra le risate dopo aver preso una bibita di nascosto al bar senza pagare.
O quella volta che volevamo provare a fumare e che ci siamo spacciati per maggiorenni dal tabaccaio.
Lo so che era sbagliato farlo, ma eravamo dei ragazzi allora e niente e nessuno poteva dirci cosa fare.

"He would tell me I was beautiful.
Sneaking in the neighbor's swimming pool.
Yeah, he taught me how to break the rules.
Seventeen"




Quante volte ho sognato che mi dicesse che mi amava, quante volte ho sperato che si accorgesse di me.
Però devo dire che era comunque fantastico passare il tempo con lui, anche come amici.
Le sere in cui ci intrufolavamo nella piscina dei suoi vicini e stavamo lì per tutta la notte (quando non ci scoprivano), quanto erano belle?
Con Jake non mi interessava se violavo qualche regola, perché finché ero con lui ogni cosa mi sembra la più giusta da fare.



"But hey, this isn't long gone.
When I hear this song
It takes me back.

We were on top of the world.
Back when I was your girl.
We were living so wild and free.
Acting stupid for fun.
All we needed was love.
That's the way it's supposed to be.
Seventeen"




Tutto sommato non è passato tanto tempo da quei giorni, tutt'ora lui è accanto a me e di follie ne facciamo ancora tante.
Quando mi ha detto quello che provava per me mi sono sentita sempre come se fossi in cima al mondo ed ero libera e spensierata.
Facevamo gli scemi per divertimento come avevamo sempre fatto da semplici amici, ma sapevamo che tutto ciò di cui avevamo realmente bisogno era l'un l'altro e anche adesso è cosi, ma qualcosa è cambiato da quando avevamo solo 17 anni.



"Stealing beers out of this trailer park.
Flicking lighters just to fight the dark.
Favorite place is sitting in his car.
Seventeen"




E quella volta che mi portò vedere quel film all’aperto?
Ero così felice che pensavo che tutto quello di cui avrei avuto bisogno nella vita da quel giorno sarebbe stato un bel film, la mia amatissima birra chiara e le sue braccia attorno alle mie.
Eravamo nella sua macchina e siamo rimasti lì anche dopo la fine del film a goderci le stelle, come una bella coppietta.
Già, mi mancano quei momenti.

"We laid a blanket on the rooftop.
And telling you I want to be a star.
It was cold but you kept me hot.
Seventeen"




Avevamo su una coperta per riscaldarci e mentre guardavamo il cielo notturno, facevamo piani per il nostro gruppo, e tra le risate e i sogni ad occhi aperti, continuavo a sentire il calore del suo corpo accostato al mio così che non sentissi mai freddo.



"Hey, this isn't long gone.
When I here this song
It takes me back.
We were on top of the world.
Back when I was your girl.
We were living so wild and free.
Acting stupid for fun.
All we needed was love.
That's the way it's supposed to be.
We were running red lights
We were going all night
Didn't care about anything.
'Cause we were living our dream,
We were living like a dream and we were seventeen"




Le notti che passavamo insieme in giro per la città, le nostre risate che riempivano la notte silenziosa, non le scorderò mai. Nulla era importante a parte noi due, perché stavamo vivendo un sogno. Il nostro sogno. E nessuno poteva togliercelo.



"Oh, oh, oh, oh...
I remember how it felt like.
Just a small-town kind of life.
If only I could just go back in time
Seventeen.
RIT"



Penso con nostalgia a quei tempi. Tutto era bello, tutto era semplice.
Eravamo due ragazzi in una piccola città come tante altre.
Adesso siamo cresciuti, abbiamo quasi 30 anni, ma siamo rimasti insieme, innamorati ancora come un tempo.
Solo una cosa è cambiata: adesso non possiamo più fare quelle pazzie insieme perché le nostre responsabilità ce lo impediscono.
Il lavoro, i nostri impegni e altro riempiono le nostre giornate, ma le più importanti e belle di tutte sono così speciali che hanno persino un nome.
Sono le cose più belle che ci siano mai successe nella vita e proprio adesso lui tiene in braccio la più grande mentre le fa vedere come suonare la chitarra, nonostante abbia solo 5 anni, mentre il più piccolo guarda sorridendo e battendo le mani divertito.
Già, sono la nostra piccola Sophie e il nostro piccolo principino Stephan.
Le creature più belle del mondo stanno tra le sue braccia e mentre continuo a leggere il mio libro, non posso fare a meno di pensare a quando mi manchino quei giorni felici di tempo fa ma, guardandoli, capisco che forse questi qui sono anche più belli.

La canzone finisce e io penso a quanto sono fortunata quando mi chiamano col suo cognome. Signora Alexis Cooper. Devo dire che suona bene.

Chissà come chiameremo il terzogenito che sta per arrivare.

Prima però devo dirlo al suo papà....

SONG: 17, Avril Lavigne

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×