scrivi

Una storia di BeppeGVida

Miracoli ?

Bisogna credere perché accadano…

243 visualizzazioni

4 minuti

Pubblicato il 12 gennaio 2021 in Storie d’amore

Tags: #amore #speranza

0




La cover: Marisa Iotti Lindner, art director della Perla Line un'eccellenza italiana della cosmesi.

Milano, Roma, Reggio Emilia...

^^^

Oggi scende dal colle Della Guarda, che domina la città, La Venerata Madonna di San Luca. La città è avvolta in un’atmosfera solenne e di gaudio per tale occasione che si ripete ogni anno.
Ad accoglierla e portarla per le vie del centro per poi sostare nel Duomo per alcuni giorni la Beata Vergine amata e venerata dai bolognesi da secoli, ne è la protettrice, mentre San Petronio ne è il patrono.

Bologna è città unica con i suoi 38 chilometri di portici nella parte urbana che raggiunte i 58, di portici, con la parte periferica.

Un giorno dedicato alla Vergine Maria è sempre stato un giorno di intimità religiosa, anche per gli agnostici.


Manifestazione esteriore che esprime la devozione nel raccoglimento; sono ricorsi più volte invocando la sua benedizione in prossimità di eventi di dubbia riuscita: un esame, un evento, per me importante senza la certezza di reggere all’emozione, in quanto legato al mio ruolo di attore nella comparsata della vita…

Con una parte, un ruolo che mi sono costruito inseguendo le favole che da bambino vedevo come attrazione.


Sono un architetto, un designer che ha avuto buona sorte sin qui, con travagli come le persone attive incontrano impegnando il proprio tempo con umana disponibilità, etica e di competenza…

Sono vedovo da una ventina d’anni. Non ho mai pensato di rifarmi una famiglia. Ho tre figlie dalle quali ricevo stimoli umani, etici ed altro. Con la loro presenza attiva rendono il mio presente luminoso.


Quando a tutto ciò: serenità, lavoro, relazioni, produttività, fioriscono ad ogni stagione; una fioritura inattesa e nuova per me che odora di futuro, ha avuto luogo il giorno che la Madonna di San Luca è scesa in città, essa fioritura ha un nome per me: Marisa. Marisa è la nuova fioritura benefica.


L’ho incontrata in una libreria d’arte attigua all’accademia di belle arti di Bologna. La singolarità dell’incontro è stata nel mentre io ero intento a considerare un libro sui futuristi, che non avevo, quando la persona che mi era accanto, a me sconosciuta, gli è scivola a terra rumorosamente un libro che aveva in mano, io istintivamente mentre mi piego per raccoglierlo, analoga cosa fa lei e ci inzucchiamo. Da quel momento si snoda tutta una garbata pantomima che ci porta nell’arco di tempo di un’ora seduti ad un caffè, ed io con lei…

Il suo nome è Marisa. Si è diplomata all’accademia di Belle Arti nella sezione pittura.
A sera eravamo ancora insieme a parlare della vita, delle problematiche e del loro modo di affrontarle
Marisa era a sua volta vedova con una figlia già donna che viveva con lei. Il cui amore le dava la spinta vitale verso la vita, in altre parole viveva per lei e per l’impresa che Marisa aveva creato.


Marisa Iotti Lindner aveva avviato un’attività nel settore della cosmesi. Un’imprenditrice con correnti impegni economici e finanziari, etici, di gestione, assolti puntualmente per il flusso puntuale dei movimenti di una clientela fidelizzata.
E’ un tecnico esperto, diplomato, attiva nella cura dell’epidermide con metodi scientifici assistiti da macchine allo scopo create e tenute aggiornate. L’azienda è la Perla Line con sede centrale a Reggio Emilia; nota a livello nazionale: Mister Luna by Perla Line.

Ebbene da quella casualità della caduta del libro, oggi siamo “promessi sposi” non con problemi che il Manzoni ci ha lasciato traccia, di un momento di umana disperazione: peste, viltà, arroganza del potere, sopraffazione, abusi… sventure umane che si verificano con pause quasi fossero ere… misura antica del tempo lungo…


Solo ora scrivo questo racconto lontano da quando s’è verificato e con il benestare di Marisa. Sento lo stimolo di scriverne perché si è consolidato il rapporto da una semplice, spontanea amicizia in una relazione sentimentale…
La vita da e toglie, fede ed ottimismo possono rilanciare. Tonino Guerra era solito dire: l’ottimismo è il sale della vita

Il clima igienico sanitario è quello di una epidemia diffusa con confusione che ricorda le spaventevoli morti dei promessi sposi del Manzoni; l’amore travolgente di Renzo Tramagnino per Lucia che in sintesi è la forza potente dell’amore.


Tornando a noi si è sviluppato un sentimento d’amore, nato da due situazioni diverse però affini, nella diversa rappresentazione hanno trovato ciò che unisce. Oggi sono un uomo che ha humor e una prospettiva di grande portata emotiva, e amo Marisa.
Un anno o poco più è passato dall’incontro con Marisa e abbiamo fissato di massima la data delle nozze all’alta primavera: maggio, alle soglie di giugno, a Dio piacendo…


Autore Beppe G. Vida
dicembre 2020…


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×