scrivi

Una storia di DomenicoDeFerraro

IL SANTO LADRONE

125 visualizzazioni

4 minuti

Pubblicato il 14 aprile 2019 in Fiabe

0


IL SANTO LADRONE



Domenica delle palme in attesa che passi una colomba di pace e sorvoli il cielo azzurro in molti si preparano per la santa messa. Povera colomba dopo essere riuscita a sopravvivere al fucile del cacciatore con chiuso nel becco un ramoscello d'ulivo ,sorvola città e paesi come una quaglia incinta , come un passero solitario si spinge verso gli uomini di buona volontà. Le strade si riempiono di gente un via vai verso il grande tempio di marmo che splende imperituro e di grazia in mezzo al verde della campagna in fiore. Una fila interminabile di persone , si avvia verso un sollevarsi l’animo dalle tante afflizioni, benedizioni, copule e cornucopie , senza mutande e stretti reggiseni, sederi al vento di ponente , potente e belle che fanno alzare le bandiere al vento. Una fragile felicità si rincorre , una pace interiore che non è facile conquistare , qualcosa di soprannaturale un bene che s’ infonde nello spirito e ti rende migliore la vita . Pasqualone uno di loro ne peggiore, ne migliore un gran coglione s'infila tra la folla con nuovo paio di occhiali dorati , rubati durante uno scasso assieme a suo amico con cui era stato recluso . Pasqualone il peggior mariuolo di tutto il quartiere se messo in testa di rubare tutte le uova di ciaccolata della città . Cosa che intuisce il parroco da sopra all'altare ed avverte cosi tutti i fedeli della sua parrocchia : aprite gli occhi state attenti alle brutte sorprese nella nostra comunità, s’aggira tra di noi un ladro pericoloso . Molti scappano chi si arma di forcone e zappa chi di fucile , chi di mitraglia ,chi si rifugge in luoghi sicuri e inaccessibili in tanti terrorizzati non sapendo come difendersi si tappa in casa aspettando un miracolo . Qualcuno coraggioso prova a fermare Pasqualone il brutto ladrone. E mentre egli s'arrampica sui tetti appeso ad una grondaia fa due o tre piroette nell'aria e come un gatto randagio, agile e furbo s'infila nelle case dei più ricchi del quartiere per far man bassa di tutto ciò che di valore trova in casa del malcapitato. Pasqualone nel giro di pochi mesi di lavoro , truffaldino e riuscito a mettere a segno , diversi colpi buoni e ad accumulare una discreta fortuna che lui ha immediatamente portato in una banca di Panama in Sud America assicurandosi così una pensione sicura in caso di peggiori giorni d'affrontare. Pasqualone oggi è un uomo ricchissimo nessuno sa che lui ha rubato tutto dalle casse comunali , dalla banca centrale, dalle imposte che non ha mai pagato le tasse, cosi ha messo una fortuna notevole da parte fatta di oro e gioielli a non finire. Una fortuna fatta di sogni e speranze ed incubi ,notte architettate passate in attesa di riuscire a compiere il grande colpo per dire basta a quella vita disonestà e criminale. Speranze Pasqualone ne ha coltivate tante, grandi progetti a delinquere ,piani formidabili su come rapinare il ricco epulone o riuscire a creare un traffico clandestino. Rubare, imbrogliare , agganciare e complottare con capi clan cattivissimi capaci di ogni nefandezza. Tante brutte azione pur di mantenere e avere ,sempre più denaro e potere. Rubare tutte le uova pasquali era l’idea per rivenderle poi a meta prezzo ad uno sceicco dello yemen del sud , proprietario di un albergo a cinque stelle sul lontano pianeta Marte. Uova con sorpresa per i tanti turisti galattici. Contenenti un diamante, una macchina sportiva, una bambola gonfiabile, un yacht lungo trenta metri ,un grattacielo , dei libri con baffi che sanno parlare ogni lingua tu voglia. Ma Pasqualone è un golosone ,un insaziabile divorato di prelibato cioccolato e dato che non si sa trattenersi di fronte a tanta golosità, che cosi fatta di stessa sostanza di buon cioccolato fondente soprattutto se di marca svizzera. Una irrefrenabile voglia lo prende , l’afferra per la gola ed una voglia spasmodica lo trascina per volontà effimere e pusillanimi intendimenti. Il suo corpo diventa elettrico diventa un desiderio irresistibile così contro ogni sua volontà si getta sulle uova di cioccolato e incomincia a mangiarne tante, talmente tante che quest'anno ha veramente esagerato.

E finito in ospedale al pronto soccorso con diarrea e mal di pancia.

Ma anche li in quella condizione così delicata e riuscito a rubare un camice bianco e a farsi passare per un illustre professore per poi scappare con indosso un pannolone e una valigia piena di strumenti chirurgici e sotto tale vesti si è diretto verso i paesi

del sud america come volontario di medici senza frontiera alla ricerca dell’uovo di colombo . Ma arrestato in fine vien condotto in catena sul golgota e crocifisso ai lati della santa croce il vecchio ladrone povero pasqualone per lui non c’è resurrezione o liberazione ma solo la promessa ad imperitura memoria che chi è ladro può essere perdonato per le colpe commesse, dopo aver scontato la sua pena terrena , cosi alfine sarà con lui nel cielo, libero di essere tra i santi , ladro o laico non ha importanza poiché la fede vince il male ed il bene trionfa sempre questo è l’importante.







Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×