scrivi

Una storia di Bendik018

Lasciasti in Me

un abisso...

120 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 25 febbraio 2019 in Poesia

Tags: #Abisso #Amore #Eros #notte #Sofferenza

0

E lasciasti in me

un abisso intricato di ferro

ardente, e acciaio filato che graffia

la mia mente, e spine che dilaniano il mio cuore

scisso, in parti che infiammano il più

oscuro tra i mari di notte.

E moristi tu con la luna e morì allora anche il sole,

e tristi le nubi che velano le mie velenose parole,

io sento solo grida di aiuto da te

che dai mostri inerme sei sbranata, ma di orrori

non ne vedevo, vivevo, la tua giornata fatta

di ombre agghiaccianti e mutevoli sorrisi,

che dagl'altri, derisi, spezzavano te ed ora

spezzano anche me, in questa falce desueta

dove la tormenta di sera arriva anche per i più bei fiori

e allora muori, amore mio, ma ti porto,

che se di spada devo armarmi allora li uccido

fin quando il mio petto sfavilla di orrore di fronte

a queste spoglie morte, e allora maledicimi mio Dio

per questa blasfema sorte che, di piaghe, tortura le mie ore.

Ed ora arriva, la nebbia, ed io non vedo più.

E da cieco, finalmente non capisco.

Gioisco, sonoramente, di spreco umano.

Per te che sei la mia misteriosa felicità.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×