scrivi

Una storia di CuorDiPolvere

Versi

190 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 13 giugno 2019 in Poesia

Tags: #Versi #CuordiPolvere #Amicizia #Saudade #Vapor

0

È sempre così forte, per me, quel salutarci.


Mi lascia sempre intorno un saettare di versi che mi ricordano dal vago l'appassire delle rose, i monumenti in declino della nostra amata Città, il viola del sole che tramonta in quella musica di molto, molto, molto tempo fa.


Mi batte il cuore a un ritmo che non conosce tempo e geografia, mi parla di silenzio coi lunghi versi scritti dai mistici in estasi, delle ricerche a vuoto: ha l'odore dei mostri marini, dei cieli in fiamme, di cose che abbiamo visto da lontano nei turbinii di sabbia nel deserto.


Mi abbandona, come sempre, a quel solingo mio trovarmi senza voi; del privarsi, perdersi e vedersi, m'insegna una sublime lezione sull'amore come dono e servizio: il cuore mio lo sa, conosce ormai la strada; fino in sogno arriva alla città, dove ci troveremo ancora.



Dove in verità è sempre sera.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×