scrivi

Una storia di Raffaele

Il mondo di Alex

Episodio 1: Caffé IV, V

86 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 03 agosto 2020 in Altro

Tags: #Sceneggiature #fantasy

0



SCENA QUARTA



APRIRE IN DISSOLVENZA SU:

INTERNO,

CAMERA DI MARTA,

SERA.


PANORAMICA DELLA CAMERA DI MARTA mentre fuori campo ci arrivano voci prima confuse, (sono le voci dei personaggi di un cartone animato che provengono da una tv), poi sempre più chiare. Alex e Marta sono seduti, abbracciati sul letto e sotto un lenzuolo. Intuiamo che hanno fatto l’amore. Hanno visi rilassati e sereni e nei loro volti, mentre la telecamera si avvicina in primo piano, ci sono i riflessi dei cambi di immagini provenienti dalla tv perché l’ambiente risplende della sola luce della tv.


PRIMO PIANO DI ALEX E MARTA con Alex che si volta verso Marta e dice: “Mi dispiace tanto per oggi”. Marta, voltandosi verso Alex, sorride senza rispondere e con una mano gli prende il viso baciandolo. I due si staccano dopo un po’ fissandosi, quindi, sorridendo, si girano verso la tv.


PRIMO PIANO DELLA TV in cui vediamo a cartoni animati, il padre di Alex versione uomo primitivo che è rincorso dal maiale enorme che aveva tentato di cuocere.


MAIALE: “Fermati! Devo dirti un paio di cosette!”.


La scena si ambienta nella stessa radura dove Alex lo aveva visto prima tentare di cuocere il maiale. I due si rincorrono in circolo facendo le nuvolette di polvere.

Poco distante c’è una scimmia che si gratta il sedere. Ha le chiare fattezze del fratello di Alex.


SCIMMIA: “Dov’è il mio caffè?”.



SCENA QUINTA



APRIRE IN DISSOLVENZA SU:

ESTERNO GIORNO,

BURRONE,

ALBA - PRIME LUCI DEL GIORNO.


PRIMO PIANO DI ALEX. Un leggero vento gli scompiglia i capelli e gli fa chiudere gli occhi. L’espressione del viso è serena, rilassata e calma. È un ragazzo, ha 23/25 anni, lineamenti morbidi, imberbe, carnagione chiara.


SOGGETTIVA DI ALEX che sta per allargare le braccia è sull’orlo di un precipizio.

VOCE DI ALEX FUORI CAMPO: “Preparo un caffè?”.


VOCE DI MARTA FUORI CAMPO: “E da quando bevi caffè, scusa?”.


PRIMO PIANO DI ALEX che è turbato e dice: “Cazzo! Io non bevo caffè!”.


SOGGETTIVA DI ALEX che guarda giù nel precipizio: ci sono tazze di caffè fumanti.

La telecamera traballa e Alex cade giù gridando.


CHIUSURA IN DISSOLVENZA,


SIGLA.


Vernice spray rossa su sfondo chiaro. Leggiamo le parole:


Ho misurato la mia vita a cucchiaini di caffè.

(Thomas Stearns Eliot)


NERO.



FINE



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×