scrivi

Una storia di FlayLili

Questa storia è presente in 2 magazine

Guarda tutti

Distrattamente

poesia in dialetto napoletano

705 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 04 novembre 2018 in Poesia

0

Quanno cagna ‘o viento

‘o cielo se veste a capriccio

russo r’ammore

e po’ pe’ dispietto se sculora.

A matina d’oro se veste

e l’anema cuntenta s’arrecrea

ma co’ maletiempo

tutto scuro addeventa.

Po’ basta ch’esce na’ sfer’ e sole

cuntiento s’ammanta ‘e celeste

ll’aria addeventa leggiera

‘a vita addora ‘e bellezza.

Distrattamente ‘uardo

nu cielo annuro

nun sape che culore

truvà dinto a stu core.

Muto m’annasconno

sotto a ‘na pianta amica

speranno nata vota

ca torna ‘o tiempo buono.


Quando cambia il vento

Il cielo si veste a capriccio

rosso d’amore

e poi per dispetto si scolora.

Al mattino d’oro si veste

e l’anima contenta si ricrea

ma col maltempo

tutto scuro diventa.

Poi basta che esce un raggio di sole

contento s’ammanta di celeste

l’aria diventa leggera

la vita profuma di bellezza.

Distrattamente guardo

un cielo nudo

non sa che colore

trovare in questo cuore

Muto mi nascondo

sotto una pianta amica

sperando ancora una volta

che torni il tempo buono.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×