scrivi

Una storia di MoodyGuy

Questa storia è presente nel magazine Shared House

2 - 6

Strike Back

267 visualizzazioni

6 minuti

Pubblicato il 07 settembre 2018 in Humor

Tags: #porta #sfondare #domestici #costumi #picozza

0

Milio era travestito da popcorn mentre Danjer entrò in soggiorno. Lo squadrò perplesso.
– Fermo! – Disse tirando fuori una videocamera.
– Che fai?
– Ho aperto un canale youtube dove filmo cose strane... Con voi farò faville. Comunque è un metodo abusato attirare l'attenzione col cibo, poi tu attiri l'attenzione di per te...
– Niente del genere... È settimana del festival del camuffamento e per l'occasione Jelen Cartel ha creato un evento superesclusivo... Tutti quanti si travestono da cose comuni... Io mi sto preparando! 😃 – Disse, ondeggiando con quel coso enorme addosso.
– E come hai ottenuto un invito?
– Philippe.
– Il domestico?
– Yap, mi doveva un favore e gli inviti erano digitalizzati, mi ha inserito nel sistema.
– Bravino, allora… E perché popcorn?
– Perché con zucchero e cioccolato sono deliziosi!😍


– Bene... Milio... sono un po' perplesso per una cosa...
– Chiedi pure, ho sempre le soluzioni! Io intanto provo costumi! – Disse tirando fuori un costume a pesce spada.
– Oh... lo so benissimo! Sfortuna vuole che non siano sempre salutari... Comunque, riguarda Cilen...
– Benzina e accendino. Spintone nel fiume se vuoi andare sul più classico.😃



– Niente del genere... 😓 Penso che stia tornando.
– Oh, no!😩😶🤔 Strano... Dopo neanche due mesi in Arabia Saudita? Avrà fatto veloce, ma francamente credevo ci sarebbe voluto molto più tempo.
– Attento con quel corno! – Disse indicando la punta del pesce spada che Milio, non stando mai fermo, aveva infilato nella tenda. – È così infatti, e questo è di per sé strano, ma c'è anche un'altra cosa… – Si fermò perplesso a vedere Milio che indossava un costume da sega.


– Perché ti fermi?
– Quel costume è pericoloso e inquietante... Sono denti di ferro? Non lo voglio sapere... Comunque credo che sia in Francia.
– Credi?
– Il tracciatore di posizione che abbiamo era offline da una settimana, ieri mi era parso di vederlo acceso, sicché ho controllato la posizione e dava che era era a Nizza, ho pensato in un errore e ho ricaricato ma era di nuovo offline.
– Interessante... Quasi come se non volesse farti sapere che è qua... Non è per nulla nel suo stile..🤔 – Disse saltellando nel costume da utensile.
– Togliti questa cosa ridicola da dosso... Comunque è quello che ho pensato anch'io, ma non so perché, e ciò mi preoccupa.
Entrò Landon in quel momento squadrando male Milio.

– Ma cos'hai addosso? No. Non rispondere, in realtà preferisco non saperlo... Gente devo fare un salto all'Etrusco in Pensione... venite anche voi?
– Landon devo dirti una cosa... – Cominciò Danjer.
– Questo tono non mi piace.

– Cilen sta tornando. Io sto già lucidando coltelli, mi dai una mano?😃 – Fece Milio, lucidando i suddetti.












Landon:

–T-t–t–tornando? M–m–ma perché?
– Non lo so, e sinceramente non ne sono neanche sicuro del tutto... Ma penso che sia così... tu pensa! Non si è neanche annunciato! Che cosa strana!😂


– Già... rammento ora che dovevo andare a Parigi... parto questo pomeriggio... Sarà un peccato, non potrò sorbirmelo stavolta. - Continuò Landon.
– Potevi trovare un scusa migliore...
– Non lo è... Maurice! Prepara la limousine, partiamo!
– Perché questa fretta? Non dovevi andare all' Etrusco?
– Julien farà da sé ho cose più urgenti, addio, torno tra una settimana. – E corse fuori.


– Wow... Non gli piace proprio Cilen...
– A chi piace? – Fece Milio. – Comunque vado rimettermi vestiti normali...
– Quale metterai alla fine?
– Pensavo tutti quanti! Giacché non so decidermi, mi cambierò ogni mezz'ora! –😃
– Ha perfettamente senso!🙄
– Lo so... A poi!!! – Disse sgambettando fuori.


– Si caccierà nei guai... Quasi quasi potrei andare là a filmarlo, otterrei tante visualizzazioni. – Disse, illuminandosi.


Corse rapidamente nell'altra sala, solo per sentire vocii dal lato est. Andò a vedere e trovò Marinelle e Philippe davanti alla porta del guardaroba sud.
– Che succede?
– Milio si è chiuso dentro e non riusciamo a tirarlo fuori. – Spiegò Marinelle, additando un Philippe che faceva forza sulla porta.
– Milio! Che stai combinando là dentro!
– La colla a caldo è finita nella serratura!!! Non si apre!!!
– Colla a caldo?
– Il costume della pistola a caldo è esploso!
Danjer:

– Ti tiriamo fuori... – Disse tirando una spallata alla porta. Tuttavia la porta era antica e solida, con ben poca voglia di essere aperta con metodi tanto bruschi, per ripicca lussò una spalla a Danjer.


– Tutto bene? – Chiese Philippe.

– Questa cosa è molto resistente... tentiamo insieme. – Propose Danjer.
Non ottennero molto di più, anzi, la porta, offesa da tanta malcreanza, fece batter loro una capata l'uno contro l'altro, caddero e Philippe perse i sensi.

– Dovete buttarla giù... – Disse Milio da dentro. – Marinelle, vai a prendere una picozza!
Marinelle impallidì.
– Una picozza? Non vorrete sfondarla...😰
– Io no... Lo farai te. – Dichiarò Danjer.
– Perché io? – Chiese lei, terrorizzata.
– Marinelle... Non so se hai notato che l'imbecille da dentro può fare poco, abbiamo perso un domestico, e io ho una spalla in meno. Non vedo altro personale nei paraggi, perciò ci devi pensare tu.
– Ma non saprei come fare! E poi dove la trovo una picozza!?
– Ce n'è una dietro la statua alle vostre spalle! – Disse Milio.
Danjer&Marinelle:

– Perché una picozza in casa?
– Non si sa mai.
– Ok, sorvolando... – Danjer raccattò la picozza e la diede alla ragazza. – Con forza Marinelle!
La ragazza, con la forza permessa dai suoi quaranta chili, tirò una picconata decisa. La porta non se ne accorse nemmeno.


– Più forza, ragazza! – Incitava Danjer.
La povera continuava a tirar di colpi, ma la porta, che non aveva punta voglia di farsi scalfire, (specie da una ragazza con la forza di un gerbillo) oziava placidamente dove era sempre stata (d'altronde in genere le porte hanno tale atteggiamento).
All'ennesima picconata poi, la picozza rimase infilata lì, a mezzo, e non veniva più via, conferendo una qual grazia da galleria moderna alla povera struttura in quercia europea.


– Ok, gente... Forse ho un’idea. – Fece Milio.
– Sei il meno indicato a suggerire idee al momento! – Sbuffò Danjer, ancora dolorante per la spalla.
– Tranquillo, questa ha senso... c'è dell'acido muriatico tra i prodotti per pulire... Possiamo usarlo per sciogliere la colla.
– Non potevi suggerirlo prima che tentassimo di sfondare la porta!?
– Non volevo rovinare l'ottone!
– Giusto! Sfondiamo direttamente la porta allora!


Philippe, che intanto era rivenuto, andò di corsa a raccattare l'acido. Poi tornò e lo gettò sua serratura facendola schiumare e tirare odoracci mefitici. Arrivò poi il calcione di Milio a dare il colpo definitivo, aprendo la malcapitata.
– Devo fare più attenzione alla costruzione dei miei costumi...
– Tu dici!? Dobbiamo chiamare Maurice...
– Temo che non sarà molto felice... – Fece Milio.
– Certo, captain obvious.


Philippe chiamò Maurice, poi richiuse.
– Che dice?
– Di prendere i soldi per le riparazioni dal MOP.
– Cos'è?
–Milio Occurrence Policy... Ha ritenuto opportuno istituire questo fondo dopo che Milio è stato assunto.
– Più che conveniente! 😂 – Rise Danjer.
– Quanto siete cattivi!😭
– Taci, e sparisci.
Milio se ne andò mogio.
– Vado con lui, bye tizi. – Disse Danjer, correndo fuori con la telecamera.


Fine

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×