scrivi

Una storia di Pmconsulting

LA SFERA

53 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 27 settembre 2019 in Fantascienza

0

https://youtu.be/sFBgfNK58Gs


Le sonde Viking ormai sono anni che viaggiano nel sistema solare e ben oltre, per Tom, il nuovo tecnico che sostituisce Jerry ormai in pensione, controllarne i dati e le immagini diventa sempre più difficile, quindi non si agita più di tanto quando intravede una strana palla translucida sullo sfondo della ripresa, comincia però a rabbrividire quando capisce che non è qualcosa di planetario, stellare o comunque conosciuto, cambia rotta in base alle influenza gravitazionali che incontra e la regola secondo i disturbi dati dal vento solare e da qualsiasi cosa cerchi di deviarlo verso la sua rotta…..

Verso la terra ……

Ora non possono più nascondersi, la NASA suo malgrado ha dovuto confessare che non si trattava di un satellite fuori controllo che rientrava o amenità del genere, qualsiasi astronomo dilettante con un buon telescopio ora la può vedere, il materiale fluido di cui è composta non è sicuramente di origine terrestre....

Mike, come tutti gli astronomi del pianeta, sta guardando dal suo telescopio con quelli del suo gruppo di amatori semi-professionisti, e a un certo punto intravede un disegno sulla superfice..non ne aveva saputo nulla fino a quel momento...un brivido lungo la schiena, la figura era sempre più chiara e per uno con la sua esperienza fu immediato riconoscerla: era lo schema del sistema solare con evidenziata la terra...

LA SFERA NON STA ARRIVANDO....STA TORNANDO !!!!


In una calda mattina mentre il pianeta lentamente si risveglia, un asteroide grande quanto una montagna si dirige verso la Terra,…...

Ora per pochi istanti, il cielo è attraversato da una palla di fuoco che si fa via via più grande del sole, attraversa quasi l’intera crosta, scaraventando le rocce dal fondo del mare dove è piombata a una velocità inimmaginabile, sollevandole per decine di chilometri mentre una formazione rocciosa enorme si è sollevata per poi collassare di nuovo su sé stessa, facendo diventare la terra mare e il mare terra.

Le incredibili forze sprigionate dall’impatto stanno provocando un’onda d’urto che attraversa l’intero pianeta, causando una serie di terremoti apocalittici che ne hanno sconvolto la superfice, dove l’alto divenne basso e il basso alto.

Qualunque essere vivente prende fuoco dal suo interno, si scioglie e viene vaporizzato.

Dopo il fuoco, il diluvio e onde alte oltre 300 metri.

Il paesaggio in fiamme è coperto detriti caldi e ceneri, spazzato da raffiche che viaggiano alla velocità del suono annientando qualsiasi cosa.

L'oscurità è totale su quella che è diventata una palla di roccia cosmica, dove le pochissime forme di vita che sotto forma di minuscoli animali e semi si sono salvate sono ben nascoste nelle profondità del terreno e degli oceani.


Grazie al progresso tecnologico che la loro specie aveva ormai raggiunto avevano scoperto l'arrivo del planetoide nel tempo necessario a prepararsi la fuga nel cosmo....


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×