scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

Attenta a dove metti i piedi

147 visualizzazioni

5 minuti

Pubblicato il 30 gennaio 2021 in Humor

Tags: #diario #vita #smartphone #cacca #attenzione

0

Scendo dal Tram e mi avvio verso casa. E’ una giornata un po’ uggiosa ma, da un’oretta, non piove più. Il cielo è affascinante nella sua nuance plumbea con sprazzi di nero e di azzurro: ti fa chiaramente capire che, metereologicamente parlando, potrebbe succede qualsiasi cosa.

Non fa freddo e infatti ragiono tra me, me, me e pure me che sto cazzo di piumino è esagerato e, tenendolo aperto e facendolo svolazzare con entrambe le braccia, provo a raffreddare la temperatura del mio corpo.

Sto per attraversare.

Dall’altro lato dello stradone c’è una ragazza.

Capelli a caschetto un po’ anni ‘70. Il colore è anonimo: quel biondo cenere-castano-grigio topo che alla fine non puoi descrivere realmente che cazzo di tonalità sia. Il colore non è un granché, ma il taglio incornicia alla perfezione il visino ovale, dotato di grandi occhi marroni ed un grazioso nasino. Non mi piacciono le sue sopracciglia un po’ troppo folte, ma pare che da un po’ di tempo vadano di moda così (io di mode non capisco una ceppa e me ne frego a prescindere).

Indossa una tuta nera di cotone elasticizzato con grosse linee laterali rosa: è piuttosto attillata e mette in risalto la vita stretta ed i fianchi generosi.

Svogliatamente porta un piumino adagiato sul braccio sinistro mentre, col destro, tiene lo smartphone che è impegnatissima a consultare.

Non è appariscente, non è volgare, non è esagerata; ma è bella e sa di esserlo...probabilmente pure troppo: nonostante abbia lo sguardo fisso sul telefono emana una certa aura da “Hey, guardatemi! Anzi...non c’è nemmeno bisogno che io vi dica di farlo, perché lo state già facendo tutti di sicuro”.

Passa il primo attraversamento pedonale senza neppure guardarsi intorno ma, in fin dei conti, in quel tratto non passa mai nessuno. Giustamente si ferma in corrispondenza del secondo attraversamento pedonale che si trova in curva e vede un notevole passaggio di auto ed autobus.

In attesa di attraversare anche io, dalla parte opposta, mi dico che è strano che si sia fermata, perché già me la vedevo avventurarsi sulle strisce senza minimamente togliere gli occhi dallo schermo del suo smartphone (con cover viola: è evidentemente tifosa della Fiorentina e quindi masochista) e finire investita da un’auto o addirittura spiaccicata tipo zanzara sull’immenso parabrezza di un bus.

Che spreco: un corpo così grazioso rovinato perché non riesci a staccarti dal telefono…

Passa una Kia Niro bianca dopo aver preso la curva in un modo un po’ allegro e la ragazza resta immobile: deve avere un’ottima visione periferica o un udito molto sviluppato.

Passa una Panda di colore arancione, stavolta a velocità moderata…

Io inizio ad attraversare: lo stradone a quel punto è libero.

Deduco che la fanciulla percepirà il movimento di un altro essere vivente dall’altro lato e pure lei si muoverà e infatti così è: inizia pure lei ad attraversare.

Sulla terza striscia c’è una grossa merda di cane.

Grossa.

Grossa grossa: come minimo è di un quadrupede sui 40kg.

Mi chiedo come mai nessun veicolo l’abbia ancora spiaccicata e sparsa un po’ ovunque ma la risposta è semplice: trovandosi sulla terza striscia (contandole dal marciapiede dove si trova “beifianchi”) è del tutto fuori traiettoria per i veicoli che sopraggiungono.

Ma il dogone che ha prodotto quel buon mezzo chilo di merda in stile mousse, come ha fatto a farlo in mezzo ad una strada abbastanza frequentata dai mezzi a motore????????

Lascio da parte questo importantissimo quesito perché io e “belcaschetto” stiamo attraversando.

Lei non molla il telefono: inizio a pensare che il suo cervello sia collegato via bluetooth all’hardware di quell’apparecchio e lei veda direttamente attraverso le 4 fotocamere di cui è dotato e potrebbe essere così perché in fin dei conti, per come lo tiene, avrebbe una buona visuale davanti a sé.

Noto che è in traiettoria con la merda. Cammina spedita, coi suoi piedini (ad occhio e croce un 36) fasciati da sneakers completamente nere e apparentemente prive di marchi, in direzione di quella mouse di cacca di dogo.

-Hey, Cervello???-

-Sì, che vuoi?-

-Dovrei dirglielo?-

-Hum...che cosa?-

-Che sta per pestare una merda che è grossa praticamente quanto lei!-

-NO. GODIAMOCI LA SCENA-

-Hai ragione: se staccasse anche solo per una frazione di secondo gli occhi dal suo smartphone si accorgerebbe che sta per immergersi in una mousse di merda di cane...che le serva da lezione!-

-Così ti voglio!-


Non faccio nulla e continuo per la mia strada, osservandola: voglio realmen te godermi la scena.

Piedino destro, piedino sinistro...la merda è ad una striscia da lei.

Piedino destro, piedino sinistro: la mousse fecale è dannatamente vicina.

Per un istante immagino che “Beifianchi”, grazie al sesto senso felino che ha sviluppato vivendo con lo sguardo fisso sul display dello smartphone, finisca per percepire il pericolo giusto un istante prima di calpestare la merda: sentirà che c’è qualcosa che non va, alzerà quei grandi occhi e noterà la spuma fecale “in zona Cesarini”.

Che rabbia, se finisse così!!!

Piedino destro…

Piedino sinistro…

Il mezzo chilo di mousse merdosa ormai è ad un passo da lei: con la coda dell’occhio!!!!!!!!!!

Piedino destro...LA SNEAKER AFFONDA NELLA MERDA DI CANE!!!!!!!!!!!!!!!!!!

“Belcaschetto” finalmente toglie la faccia dal telefono dalla cover viola, scoprendo con malcelato orrore che la sua scarpa destra è inzuppata di materia fecale.

Avrà pensato: -Cos’è questa sensazione di morbidezza sotto al mio piede????-

Magari addirittura “Cos’è questa GRADEVOLE sensazione di morbidezza sotto al mio piede destro?”!!!

Le passo accanto, mentre saltella sul piede sinistro osservando la gigantesca quantità di merda che avvolge l’altra scarpa, e non riesco ad evitare che un sorrisetto perfido in stile June “Offred” appaia sulle mie labbra...


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×