scrivi

Una storia di CinziaMarchese

Terapia della parola

...scrivo per non dimenticare

126 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 07 febbraio 2019 in Poesia

0



Abbiamo l'era di metafisiche discipline,

solitari scenari,

immersioni nell'io interiore,

amplessi fatti di respirazioni

consce ,di un organismo amorfo.

C'è chi ha bisogno di addestramento,

in un campo di concentramento

per riconoscersi

l'esistenza di un cuore...

Poi ,spunta caparbio,

senza dubbio alcuno,

il terapeuta della parola conscia,

dimentico del fragore fallace,

non di sua primigenia natura.

Son io che, stretta salda a queste mura,

scrosto l'involucro

in cartapesta,

svelando a viva voce,

l'inconsistenza di paralleli percorsi...


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×