scrivi

Una storia di Raffaele

Confessione di un vampiro

87 visualizzazioni

4 minuti

Pubblicato il 28 ottobre 2019 in Horror

0

Mettiamo subito in chiaro una cosa: a me il sangue non piace.

Tutte le storie sulle capacità fisiche potenziate, i sensi iperattivi e l’invulnerabilità sono perlopiù esagerazioni. Mi serve il sangue, è vero, perché senza morirei, ma tutte le versioni political correct sulle caratteristiche della mia razza fanno ridere, sono sbagliate e fondate su ricostruzioni fantasiose.

Sono sicuro che tutti quelli che parlano di vampiri non ne hanno mai conosciuto uno.

Prima di tutto, non ci sono surrogati del sangue umano. Il sangue degli animali non va bene, non serve a nulla, e quello sintetico, be, nemmeno ci perdo tempo a spiegarvelo.

Dovreste capirlo da voi.

L’aglio lo useremmo per cucinare, se mangiassimo, così come le croci e tutto ciò che dovrebbe essere benedetto non ci arrecano nessun danno.

Perché poi dovrebbero danneggiarci solo talismani di tipo cattolico?

Ve lo siete mai chiesto?

Ma andiamo avanti…

Uccidiamo gli esseri umani per necessità, per sopravvivere e questa è l’unica verità.

All'inizio è sempre un problema. La morale, la coscienza o qualsiasi cosa sia, è presente in ognuno di noi. Diamine! Abbiamo un cervello, riceviamo un educazione, ci formiamo con dei principi proprio come voi!

Sì, perché vampiri non si nasce, ma lo si diventa e bastano poche centinaia di anni per capire che con voi, non abbiamo proprio nulla da spartire.

Noi siamo una specie. Migliore? Evoluta? Più forte? Dominante? Lascio ad altri le disquisizioni filantropiche, mi avete pagato per questa confessione, giusto? Ed eccomi qua, a dirvi come stanno veramente le cose.

È vero, abbiamo forza, intelligenza e sensi particolarmente sviluppati, molto più dei vostri, ma volete sapere la novità? Non servono a nulla! Non ci servono sicuramente per sopravvivere – ammazzarvi non è una grande fatica - né tanto meno a combattere tra di noi. Già, perché un’altra cosa che vi siete inventati sul nostro conto sono le gerarchie, come fossimo un branco, e i vampiri di sangue puro, mostri dalle capacità straordinarie che sarebbero stati i primi e i più antichi della nostra specie…cazzate!

Nemmeno lo ricordo quando sono nato. Cento, mille anni fa? E chi lo sa! A stento ricordo quello che ho fatto ieri, come potrei ricordarmi di cose accadute all'alba del mio tempo?

Ogni altro vampiro che ho conosciuto mi dice la stessa identica cosa. Perché, vedete, la grande fregatura della nostra specie è questa dannata immortalità!

Siamo stanchi di campare a vostre spese e vedervi crepare nei secoli e per i secoli, lo capite questo? Non c’è gusto, non c’è romanticismo. Niente.

Ognuno per se e…Dio, sì, Dio per tutti! Non ci sono bibbie nere, tradizioni diaboliche e storie sulla nostra specie che rispondano a verità.

Che ci crediate o meno.

E non venite a chiedermi in cosa credo. Per carità! Ho passato secoli a discutere con i miei simili su queste cose e non ci abbiamo ricavato nulla!

Ma proprio nulla!

Il sangue, dunque dicevo, lo schifosissimo sangue…

Non piace e lo ribadisco, ma mi serve per sopravvivere. È più forte di me! L’istinto di sopravvivenza è qualcosa che voi conoscete fin troppo bene. Potete capire quello che sto dicendo, giusto?

Ho provato anche ad uccidermi per tirarmi fuori da tutto questo.

No, non vi faccio la lagna sulla depressione post immortalità, ma, cazzo, mi credete almeno se vi dico che non ho scelto io questa vita?

Mi hanno morso. Mi hanno morso senza una ragione. Mi potevano uccidere e invece mi hanno trasformato in uno di loro.

Perché? Volete sapere perché? Be, ascoltatemi bene: NON LO SO!

Capirete, dunque, che ogni volta che celebrate festività pagane come Halloween, che i vostri avi si sono inventati per tenere buoni fantomatici dei, io ci sto male.

Davvero! Mi fa incazzare di brutto!

Insomma, io sono un vero morto che cammina, un pallido essere vivente che se ne va in giro a succhiare sangue! Non un travestito per un party!

E che cazzo! Smettetela con il consumismo e il romanticismo! Smettetela proprio di farle queste cose! Più insistete, più idioti cercheranno di farsi mordere per diventare come me! Già, perché qualcuno prima o poi scopre la verità. E per cosa? Per diventare un vampiro?

Ma andate a fare in culo!

Lo sapete che significa campare per millenni con dei canini sporgenti che vi fanno sembrare un primate senza cervello? Millenni a farsi prendere per il culo!

Non lo sapevate, vero? Il sole ci da fastidio, ma non ci uccide, quindi possiamo bellamente stare in mezzo a voi, con il risultato di vivere da emarginati, sexy e tenebrosi solo nei vostri stupidi romanzi!

Ascoltatemi: non ne vale la pena.

Un ultima cosa.

Non perdete tempo ad affilare paletti di frassino da ficcarci nel petto. Se c’è una cosa che ci uccide veramente, è la vostra idiozia.

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×