scrivi

Una storia di Clomaximus

Rumori

Una storia cortissima da gustare tutta d'un fiato

37 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 04 luglio 2020 in Avventura

Tags: #atmosfera #Percezione #personalit

0

Siano dannati. Siano dannati con i loro tonanti, echeggianti rumori. Arrivano la notte e mi tengono sveglio contro la mia volontà. Il cielo oscurato copre il mondo fuori dalla mia casa mentre io sto a letto, raggomitolato nelle coperte fresche.


Ho passato la mia giornata come al solito, lavorando duramente per completare i miei compiti: disegnare una possente casa con la mia famiglia all’interno e il sole così grande che riscaldasse tutti noi- questo è ciò che fa il sole- ho passato molto tempo ad assicurarmi che il sole fosse grande abbastanza.


Mi ci sono dedicato così tanto, al mio possente disegno, che mi sono quasi scordato di occuparmi dei miei altri doveri. Ho dovuto far pratica con la matematica, per rendere il mio cervello più grande, e come tutte le grandi menti ero alle prese con un arduo dilemma. Le complessità della questione mi sono sfuggite per un paio d’ore e ho lasciato che la mia mente respirasse mentre facevo delle pause, una grande mente non si deve preoccupare del dilemma tutto il tempo. Infine ho ripreso, com’era mio dovere, e sono riuscito ad arrivare alla fine della questione, stabilendo che sette per tredici è effettivamente novantuno.


Poi sono sceso per le scale e sono andato per strada per mantenere il mio corpo in forma. Ho corso per un tempo che sembrava infinito, i miei polmoni si allargavano e restringevano. Sentivo il mio cuore battere freneticamente. Presto sarò così veloce che potrò giocare a calcio per la mia città. Dopotutto, ho fatto due giri attorno casa mia oggi.


Ho anche vissuto un’avventura oggi, come faccio solitamente. La gente come me non smette mai di vivere avventure, noi amiamo il brivido. Sono evaso di prigione insieme al mio compagno Fener e insieme abbiamo catturato una possente nave, il Falcon credo, e siamo volati via da lì. Abbiamo ucciso i precedenti proprietari, due tizi di nome Solo e Chewbacca. Poi abbiamo assaggiato il sapore dell’aria mentre colpiva freneticamente la nostra nave nel viaggio per arrivare al nostro nascondiglio segreto e lì siamo andati a riposare. Accidenti adoro i miei LEGO.


Alla fine del giorno, impegnativo come tutti gli altri, il mio letto mi ha chiamato a sé sussurrando parole di conforto, gettandomi occhiate calorose. Ho accettato il suo invito e mi sono preparato a riposare. Ma poi sono arrivati e hanno avuto inizio. Siano dannati. Hanno iniziato con l’insopportabile fracasso, i rumori attaccavano le mie orecchie come leoni con la preda. Mi hanno portato via dal mio conforto, tenendomi sveglio. Sono nel mio letto da un’ora, cercando di addormentarmi ma i rumori mi tengono cosciente. Se solo mi lasciassero riposare, ho un altro giorno impegnativo domani. Mi muovo diverse volte, metto e tolgo il mio cuscino dai lati della mia testa cercando di trovare la pace ma tutti i miei sforzi sono invano. Siano tutti dannati. Raderei al suolo il loro palco e il parco insieme a lui. Se solo il karaoke non fosse così forte. L’asilo inizia presto domani.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×