scrivi

Una storia di vladimiroforlese

Questa storia è presente nel magazine Vivere per (r)esistere

In un verso

210 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 01 gennaio 2019 in Poesia

0

Un verso: quante cose.
A volte è un guizzo di farfalla
che sugge e dona
sulla pagina il miele dei fiori.
Altre è più d’una pietra
che sorregge alle fondamenta
le traballanti impalcature
del gramo esistere.


A me piace quando sconquassa
le logiche dominanti,
quelle che fanno gemere il cuore
riducendo a straccio la vita.
E ancora di più
quando è voce inascoltata
che risale
dalla minuta storia gli abissi
e apre
al possibile il più impossibile dei cieli.


Un verso scarnifica, ara, costruisce
rende vivo il silenzio, parla
ed echeggia, come conchiglia
in ogni cellula, nell'Uno che sei
il ricordo del mare originario.
Io lo amo quando si fa tenaglia
per le carni trafitte dai chiodi;
quando si fa amore
per dire l'amore,
quando va e gioca
con occhi bambini
per le strade del mondo.


vf
da "Mare Dentro e altre poesie"

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×