scrivi

Una storia di stainless

Questa storia è presente nel magazine Una donna racconta donne

Raccontando Fiabe

in email

47 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 10 dicembre 2020 in Humor

0

Giacomo mio,
stasera, che non è neanche sera, che sono qui a pensare e non pensare, avendomi accordato permesso, un po’ rincitrullita in verità, nella casa nostra, allora, mia adesso, ti racconto, ancora, la storia
de
La principessa sul velluto che sentiva il pisello sotto sette, sette, materassi.

D’oca candida, il primo, eccellente la qualità, piumino da sott’ali accantonato in tempo di primavera, naturale la muta.
Di lana appena lavata, asciugata al sole di luglio su prati in nuovo embrione, cardata da attrezzo caimano, il secondo.
Il terzo di crine vegetale, raccolta precoce.
Di crine vegetale stagionato, autunnale, il quarto.
Il quinto lana appena rigenerata al sole di maggio su fili distesi a nuovo sole, impuffata da tardo vento orientale, ausiliatrice una Vergine di Norimberga in orizzontale.
Quasi un pagliericcio sottile imbottito di lana non “Scutari”, persino marrone il vello di pecora che si fa strada tra trama di tessuto non più compatto, il sesto.
Il settimo un lenzuolo trapuntato che tiene in sé brandelli di lane usurate affinché possono ancora vivere servendo pelle consunta da troppa umidità e morbidezza.

Sotto, il pisello, verde brillante il colore opalescente, molliccia la consistenza, pronto ad essere assaggiato previa scottatura. Una sciacquata in acqua bollente. E senza aggiunta di bicarbonato, in preparazione.

Sopra i sette materassi, un velluto, semplice porpora adagiata su pira vivente.

Più sopra, ella, colei che sente il pisello.

E che non c’è più, lei.

Fai in modo, Giacomo mio, di non incappare in un’altra che piselli distrugge .

Tua
Anna.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×