scrivi

Una storia di Dfgg

MANIFATTURA DEI MARINATI

UN PEZZO IMPORTANTE NELLA STORIA DI COMACCHIO

167 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 04 febbraio 2019 in Gastronomia

Tags: #gastronomia #anguille #anguillamarinata #cibobuono #like4like

0

Sono cresciuto con i racconti di mio nonno, un pescatore della valle di Comacchio, che tutte le sere prima di addormentarsi mi parlava delle sue avventure in barca.

SALA DEI FUOCHI
SALA DEI FUOCHI

La passione e le emozioni che suscitavano in lui quelle parole, ben presto sono diventate anche le mie, così, appena ho potuto, ho iniziato a lavorare nella fabbrica per la manifattura dei marinati di Comacchio. Ma ben presto, negli anni 2000, per la fabbrica ha cominciato a girare la voce di una possibile chiusura. Nonostante ciò, sono arrivati dallo Stato numerosi finanziamenti che hanno permesso a me e agli altri lavoratori di questa fabbrica di continuare la nostra passione.

​​​​​​​

Così ho deciso di prendere in mano la situazione: ho proposto l’idea di farla diventare un museo, per salvaguardare l'importante patrimonio storico ed economico quale era la lavorazione secolare delle anguille, e allo stesso tempo dare modo ai turisti di apprendere tutto il lavoro che c’è dietro. Oggi dirigo il servizio della degustazione dei prodotti marinati, nella sala degli aceti, dove i turisti arrivano dopo il percorso che li porta prima nella sala dei fuochi, una sala che si articola su oltre milleseicento metri, nella quale avviene la cottura dell'anguilla marinata e successivamente nella calata, un vivaio dove arrivano le anguille appena pescate con le barche.

Vado molto fiero del mio lavoro ed inoltre spero che le prossime generazioni che abiteranno questa zona, continuino la tradizione iniziata secoli fa.

COME CUCINARLE

L’anguilla è cucinata in molti modi, ma sempre seguendo le ricette della tradizione: fritta, in umido, in brodetto, “a becco d’asino”, arrostita o con le verze. Poiché la stagione di pesca si concentra in un periodo molto limitato (novembre e dicembre), le anguille, per essere conservate più a lungo, vengono marinate nell’aceto.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×