scrivi

Una storia di IBonamiciFredducci

L'Animale...

129 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 05 novembre 2020 in Humor

Tags: #diario #nonsense #supermercato #trip #vita

0

Secondo livello del parcheggio sotterraneo dell’Esselunga: è tutto molto scuro e la penombra la fa da padrona, perché i neon sono molto distanti tra di loro e diffondono una luce un po’ “invecchiata”.

Sistemo la spesa nel bagagliaio, riporto il carrello dai suoi simili e torno in macchina. Salgo, infilo la chiave nel blocchetto di accensione e metto in moto.

Sposto il selettore del cambio da “P” a “R”.

Qualcosa mi sfiora la mano.

QUALCOSA MI SFIORA LA MANO, CAZZO.

Con la coda dell’occhio vedo smuoversi qualcosa, dalla console centrale verso il selettore!

Il cuore mi dice: -Non mi faccio venire un infarto giusto perché mi fai pena e altri 3 anni e mezzo te li faccio campare; ma batterò all’impazzata per i prossimi 18 minuti!-

-3 anni e mezzo??????-

Il cuore non risponde più e, come aveva detto, si stabilizza sui 130 battiti al minuto.

Mi rivolgo al cervello: -Che cazzo è stato????-

-Cosa?-

-Come sarebbe a dire “cosa”???? Qualcosa mi ha sfiorato la mano ed ho visto che si lanciava dalla radio al selettore del variatore!!!!!!-

-Ah, già...un animale-

-Un animale????-

-Sì, tesoro: un animale. E’ la cosa più ovvia, no??????-

-Ma tu non l’hai visto? Dicono che il cervello vede molto di più di quello di cui ci rendiamo conto! Il cervello nota particolari e dettagli tramite gli occhi dei quali, a livello conscio, chi possiede quel cervello non si rende conto!!!!-

-Seh...perchè magari quelli son cervelli che non fumano tanti razzoni!!!!-

-Quindi non hai visto cos’era?-

-Un animale-

-Non puoi averne la certezza!!!!-

-E’ la cosa più probabile: è un animale che si è infilato in macchina chissà quando e si trovava sulla parte centrale della plancia quando hai messo in moto. Era tipo sul display della radio e, quando hai toccato il selettore del cambio, si è lanciato lì perché attirato dal movimento!!!-

-Porco Tensing...porco Tensing davvero… E che animale può essere? Io ho paura a guardare!!!-

-Hum...una mantide?????-

-Una mantide????-

-Una cavalletta????-

-No, cazzo: non dire ste cose! Sai che temo le cavallette e mi fanno più effetto dei Leghisti!!!!-

-Secondo la mia modesta opinione si tratta di una cavalletta-

-Che ora è alla base del selettore del cambio...-

-Già-

-Perchè proprio una cavalletta??? Lo stai facendo apposta per terrorizzarmi???-

-Tesoro mio, tu hai una fottuta fifa di qualsiasi insetto esista in questa sciancata palla che viaggia nello spazio a 108.000 km orari!!-

-Non temo le zanzare!!!-

-Infatti: secondo me è una cavalletta; ma qualsiasi cosa sia ti cagherai addosso comunque...tranne se il misterioso animale in questione è una zanzara...e non ha senso che una zanzara si lanci quando può volare; e oltretutto ciò che abbiamo percepito era decisamente molto più grosso di una zanzara!!!-

-Santa Cunegonda...quindi è davvero una cavalletta? Che faccio???? Che cazzo faccio?-

-Scappa. Apri la portiera e scappa via. Hai parcheggiato addosso ad una colonna e quindi non hai molto spazio per aprire; ma il tuo corpo snello può passare velocemente anche in un varco di poche decine di centimetri… Però vedi di fare il più velocemente possibile e senza bloccarti nell’uscire, chè sennò la cavalletta ti salta sulla schiena!!!-

-E abbandono la macchina qui?-

-Intanto esci; poi vedremo il da farsi...-

-Dovrei guardare? Guardare la leva del variatore?-

-NO. Occhio non vede, cuore non duole: SCAPPA-

-Intanto uscirò, no???-

-Io penserei più in grande: scappa in Colombia e rifatti una vita a Cartagena!!! Scappa e non guardarti mai indietro...-

-Perché Cartagena?-

-E’ bella, colorata e sicura...ed è in Colombia!!!-

-Eh...ok. Quindi non guardo e scappo. Raggiungo Fiumicino e prendo il primo volo per la Colombia, ok?-

-Esatto: FALLO!!!!-

-Io non mi fido di te: io guardo!!!!-

-NO!!!!-

Controllo e scopro che quello che ho sentito sfiorarmi la mano e che ho visto smuoversi con la coda dell’occhio era solo il cavo aux.

Mi avvio verso le rampe del parcheggio, felice che una terribile cavalletta non si sia infilata nell’abitacolo della mia macchina…


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×