scrivi

Una storia di Barbarella49

Il battito d'ali di una farfalla

può provocare un uragano dall'altra parte del mondo

103 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 14 giugno 2020 in Poesia

Tags: #Amore #Esistenzialismo #Farfalla #Riflessioni

0

Una parola “Grazie” che racchiude tanti significati.

Non è detta a cuor leggero,

ma è detta con coinvolgimento.

Le cose si sottraggono alla propria volontà

in questo deserto di nulla.

Le vie invisibili del cuore mi conducono

ad una buia verità, l’unica che io conosca.

E’ fredda, ma diventa calda perché sottoposta a sollecitazioni crescenti.

La sento liberata e sorrido dentro di me.

I pensieri si scatenano sciolti nella mia mente

a formare una frase, un concetto.

Mi addormento sui prati fioriti della mia giovinezza,

in mezzo alle camelie e alle orchidee selvagge,

con il pensiero di te che invade la mia mente stanca.

Piccola luce tormentata,

fiamma cangiante di passione e libertà.

Vivi, non ci pensare,

abbraccia l’immenso, cogli l’attimo

e sii un tutt'uno con l’universo.

La mia mente abbraccia l’orizzonte e si perde in esso,

come un viandante nella nebbia.

Le mie paure sono sopite,

pronte a venire fuori

sotto il giogo della luna crescente.

Le mie ansie si sono placate al calar del giorno.

Le stelle compaiono ad una ad una nel cielo sempre più scuro.

Sono dei lumicini appesi alle pareti della volta celeste.

La luna è fuori,

ma è anche dentro di me e cerca spazio,

quello spazio romantico

che vuole catturare da lassù.

Il mio pensiero si solleva in alto a sfiorare concetti, a indagare l’ignoto

e risolvere enigmi.

Determinismo o libero arbitrio?

Cos'è che ci influenza?

Qual è la verità assoluta?

Qual è lo scopo della nostra esistenza?

Una piccola fiamma arancione arde nel petto,

sono quelle che chiamiamo emozioni e che fanno colorare la vita

di significato.

Hanno colori le emozioni, hanno tonalità più o meno calde o fredde.

Rosso come passione e innamoramento.

Bianco come ghiaccio.

Blu come tristezza.

Verde come speranza.

Azzurro come mare, mare, mare che non è emozione,

ma concetto dentro di me e vorrei sentirmi sciogliere in esso

e compenetrata dentro la sua essenza, fino a perdersi, fino ad annullarsi.

Giallo come gioia.

Arancione come attesa.

Sei nel mare della vita, a volte sei felice, altre triste,

ma te la cavi e non ci pensi.

Le promesse sono infrante.

I baci si fanno ardenti.

I fiori mandano in estasi con il loro profumo.

Sento di essere un piccolo ingranaggio

che fa parte di quel meccanismo

che chiamiamo ancora spazio.

Sono un granellino perso nel nulla della mia volontà,

catapultato su questo pianeta

che noi chiamiamo terra.

Sono una piccola particella che a tratti si illumina,

ed altre volte si rabbuia e si rattrista.

Soffro la sete, la fame ed il freddo,

sono fragile e vulnerabile.

Mi spezzo ma non mi piego.

Sono in tutto,

nelle note di quella canzone,

in quella musica,

nei tasti del pianoforte.

Le catene non le sopporti.

Vuoi essere libera e ci sei riuscita

a guadagnare la libertà.

Ma ora cadi indietro.

Il morbo, lo spauracchio che ha messo a tappeto il mondo.

Piano piano riacquistiamo spazio, ma ci vuole tempo.

Il tempo scorre, le lancette vanno avanti e non indietro

e in te la consapevolezza che il tempo ti sta sfuggendo tra le dita

e che sei solo una farfalla

e sei soltanto di passaggio.

La tua beltà ferisce gli occhi di chi osserva,

ma anche la bellezza è caduca ed è destinata

a sfiorire.

Solo l’amore salva, l’amore rende immortali i cuori

di chi ha la fortuna di esserne sfiorato.

L’amore è passione, ossessione, coinvolgimento

e tu vuoi viverlo fino in fondo,

attimo per attimo.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×