scrivi

Una storia di Anaxillaplaisir2020

Questa storia è presente nel magazine Volevo solo averlo addosso

Ep. 7 - Scherzi da prete

136 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 14 ottobre 2020 in Erotici

0

Il mio uomo non c'è più. Sono abbandonata, cancellata. Mutilata. I miei genitali non mi appartengono più, ma vivono di vita propria. Vivono ancora, loro.

Il mio mare scorre lungo il corpo, si divide in rivoli, per terra, si perde senza che nessuno lo beva.

Il mio uomo e' in posizione orizzontale, ma ha deciso di esser solo, stavolta. Rido forte, perché è un raro momento in cui è solo, sul letto.

Non mi guarda più con i suoi occhi sorridenti, non allunga le braccia per prendermi.

È inspiegabilmente vestito, completamente. Ha pure i calzini, sul letto; quegli stessi calzini che toglieva subito, al suo ritorno, e che ridendo faceva togliere agli uomini che portava per il mio piacere.

È così distante, e non posso toccarlo. Non mi è concesso.

E' pallido...ma mi sta facendo uno scherzo, tra poco sorriderà piano e mi farà una smorfia guardandomi in tralice per vedere la mia reazione, e allora lo picchierò per lo spavento che mi ha fatto prendere.

Non sorride. Mi sa che non scherza.

Eh.

Come in trance, apatica, mi chiedo come ha fatto a staccarsi da me. Io ce l'ho addosso. Lo sento.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×