scrivi

Una storia di Zayferry

Leggere

Fiumi di parole

62 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 24 marzo 2020 in Altro

Tags: #imagination #love #lettura #words #books

0

La lettura non piace a tutti, lo so bene ma spesso mi chiedo come si faccia a non amarla.


Le parole sono così tante, hanno una forza incredibile e così come possono essere potenti quando vengono pronunciate allo stesso modo quando vengono impresse sulla carta.


Le parole sono come dei sassi, hanno il potere di cambiarci la giornata, la vita. Anche solo una parola può renderci felici o farci cadere in un baratro di tristezza.


Leggere le parole che scrivono gli altri è un modo per distrarsi, per staccare la mente dalla vita reale e dai pensieri che ci attanagliano, dalle ansie che ci opprimono per rifugiarci temporaneamente in un’altra dimensione dove non ci sono bollette da pagare, genitori arrabbiati, lavoro stressante, fidanzato assente, capo severo, ci sei solo tu e quelle pagine, c’è una realtà fatta di personaggi, di luoghi, di cose lontane da te , spesso irreali ma che per un attimo diventano il tuo tutto.


In quei momenti puoi immergerti e goderti le avventure, i drammi, le storie che ti vengono raccontate e ti ritrovi piacevolmente intrattenuto da quel fiume di parole che diventa sempre più coinvolgente e che non riesci ad abbandonare perché ormai vuoi sapere cosa succede dopo, non puoi smettere proprio adesso.


Personalmente non sono mai riuscita a provare le stesse sensazioni e la stessa immedesimazione con un film o una serie televisiva, è tutto troppo lontano dalla realtà per poter anche solo pensare di poter vivere un giorno una storia simile.

Un film dopo un’ora e mezza è già finito e non ci pensi più, forse pensi al prossimo che vuoi vedere, difficilmente ti rimane in mente, ti tocca nell’anima e ci ripensi il giorno dopo.

Un libro, un racconto, una storia, ti restano dentro perché li hai vissuti in prima persona, ti sei creato dei personaggi a cui ti sei affezionato, dei luoghi magici in cui vorresti andare ed è tutto frutto del tuo punto di vista, della tua fantasia, delle tue esperienze e conoscenze.


Un libro non sarà mai uguale per tutti, ognuno avrà la sua interpretazione perché ciascuno di noi ha un bagaglio culturale e sociale differente che deriva da esperienze diverse per cui il personaggio principale per me sarà biondo, alto e muscoloso per qualcun altro sarà rude, con i capelli rossi e le lentiggini.

E’ proprio questo il bello, la possibilità di decidere tu cosa stai leggendo.

Se guardi un film, gli attori, la storia, le immagini saranno oggettivi, uguali per chiunque guardi lo stesso film, non c‘è spazio per dire la tua, per mettere un po’ di immaginazione, un pizzico di personalità, è tutto lì.

Quando leggi vieni invece trasportato anni luce da dove ti trovi solitamente e lì sì che potrai darci dentro e immaginare quello che vuoi, non ci sarà mai un’interpretazione sbagliata.


Per questo non capisco chi non ama leggere, come fa a sentirsi libero, come fa a sentirsi sé stesso?


Le parole sono come sassi se ti colpiscono alla testa fanno male , se ti toccano il cuore ti riempiono.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×