scrivi

Una storia di Ben64

Questa storia è presente nel magazine FAHRENHEIT 451

LEI VA OLTRE

WROOOM!

258 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 14 settembre 2018 in Erotici

Tags: #moto #corsa #bella #doccia #mihail

0

LEI VA OLTRE

di beniamino cardines


Bella, bella, da bambina tutti mi dicevano bella bella. Per me era solo un suono, una parola senza senso. L'unica cosa che m'importava davvero erano gli occhi di Filippo, azzurri, ma forse anche un po' verdi, comunque bellissimi, ci sono cresciuta dentro quegli occhi.

Filippo era mio cugino, correva forte, a 20 anni aveva già vinto un sacco di coppe, sulla moto era un dio, pelle nera, striature di giallo rosso azzurro. Io ero lì, per le corse sì, ma solo per le sue! Lui era lì, per le corse sì, ma solo per le sue! Per lui non esisteva altro, se volevi entrare nel suo mondo dovevi entrarci in moto. E così feci...

A 18 anni, avevo già vinto un sacco di coppe, la sfida tra me e Filippo era aperta. In gara eravamo 7 a 9, sette sfide vinte da me e nove da lui. Io, la sua sfidante numero uno. Nessuno più di me lo aveva battuto in corsa. Nessuno più di me da temere in gara. Sono una che va oltre, non mi fermo davanti a niente, ciò che voglio lo voglio e basta, me lo prendo afferro strappo.

E così feci con mio cugino.

Poche parole, di corsa, l'acceleratore stretto nei guanti di pelle rossa, wrooom! Si parte, capelli biondissimi mechati di fucsia e giallo, cazzo lo voglio! Siamo in pista, allenamento, stessa scuderia. Io corro, lui corre, sembriamo due stalloni in gara per una femmina pazzesca. Io sono in gara. Lui ancora non lo sa... Filippo accelera, io di più. In corsa, lo affianco, le nostre moto quasi si toccano, la punta fucsia dei capelli quasi gli sbatte in faccia, mi guarda, sorride, scuote la testa come per dirmi che sono pazza, poi sgomma forte, impenna, si alza sulla ruota posteriore e lo vedo sfrecciare come un pazzo. Io pazza di lui, lui pazzo di velocità.

Oggi non c'è nessuno negli spogliatoi, solo noi due. Filippo è già nella doccia, io entro nella mia. Fischietta Mihail "who you are?", idem, siamo connessi, lo sento. Chiudo l'acqua, esco, apro il suo box, entro. Lui mi guarda, continua a fischiettare, vuole farmi credere che per lui è tutto sotto controllo che questa mia brusca accelerazione può essere facilmente superata. Ma ciò che non riesce a controllare è la sua erezione. Lo guardo negli occhi, e poi guardo giù, è mio cazzo! Finalmente...

Bella, bella, da bambina tutti mi dicevano bella bella. Per me era solo un suono, una parola senza senso. L'unica cosa che m'importava davvero erano gli occhi di Filippo, azzurri, ma forse anche un po' verdi, comunque bellissimi, ci sono cresciuta dentro quegli occhi.

Mi avvicino, i nostri corpi si sfiorano, nessuno dei due vuole sorpassare l'altro, qui la corsa si ferma e riparte più veloce che mai. L'acqua ci scorre addosso, avvicino le mie labbra al suo mento, lo bacio lentamente, tanti baci, collo, clavicole, spalle. Le sue mani mi afferrano, mi stringono i fianchi. Ci guardiamo ancora, io persa nei suoi occhi azzurri forse anche verdi, lui nei miei, ora pieno di voglia. Mi stringe a se e poi mi spinge giù, mi trovo faccia a faccia con il desiderio, con tutta la sua potenza. Non mi tiro indietro, senza esitazione... le mie mani afferrano i suoi polsi, un pompino da schiava, wrooom! Stiamo di nuovo correndo assieme, ma sono io a guidare, la corsa la comando io. Poi smetto, decelero, mi fermo, alzo lo sguardo, i suoi occhi si arrendono. Filippo si è arreso. Ho vinto un'altra corsa, la più forte di tutte, le altre non sono che un nulla perché l'avevano solo preparata.

Abbiamo fatto l'amore. Un sesso oltre, come due moto che si sfidano in piena corsa. L'ho avuto dentro di me, caldo duro forte. Ho sentito i suoi muscoli, tutti sul mio corpo, tutti bagnati d'acqua e sudore. La sua pelle attaccata alla mia. Le sue labbra cercare tra le mie cosce, correre lungo l'addome e scurvare sui seni. Pazzesco! Oltre...


wrooom!
wrooom!

Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×