scrivi

Una storia di Giuseppe66

Non porto mai gli Slip

sottile

420 visualizzazioni

3 minuti

Pubblicato il 11 ottobre 2018 in Erotici

0

“NON PORTO GLI SLIP”


Questa sorpresa colse la mia eccitazione ormai allo spasmo di sorpresa,quasi me ne venni nei miei boxer.


Esplorai delicatamente,quel soave ciuffo,non volevo essere sgarbato, sembrava la prima volta che toccavo una donna, la sua dolce e soffice fica era nella mia mano,esplorai quelle labbra come in un sogno,e quei gesti mi trasmettevano brividi di piacere senza fine.


Le gambe mi tremavano,il rossore in volto sembrava accendersi sempre più.


Non ci volle che un attimo per sentire tra le dita,quelle labbra carnose della sua vulva.


Come mi aspettavo ,era un lago di umori caldi...


Le mie dita grandi e lunghe, scivolarono dentro di lei rapidamente, e i suoi gemiti si fecero più intensi.


Stuzzicai quel clitoride ormai gonfio e vivo ,pulsava tra le mie dita.


Chiuse gli occhi lasciandosi quasi cadere nelle mie braccia.


Continuavo e accarezzavo il suo clitoride bagnato, e ritmicamente le infilavo due dita fino in fondo a quella femminilità.


Lei non si discostava di un millimetro,quel suo contegno lasciò il posto ad un fremito continuo e gemiti inespressi che partivano da dentro di lei… erano poesia ai miei orecchi.


Le nostre lingue ripresero a rincorrersi avidamente.


Continuammo senza fermarci per qualche minuto, i miei movimenti con la mano si fecero sempre più insistenti,andando di pari passo con i suoi gemiti,percepivo fosse prossima ad un orgasmo madornale,che non tardò ad arrivare liberandosi in un gemito prolungato,a bocca aperta per inspirare quanta più aria possibile.


Aprì gli occhi lucidi di piacere e il suo sguardo dolce,mi faceva pregustare il mio turno.


Ritirai molto lentamente via la mano,da quell’affranto di paradiso privo di slip.


Le mie dita erano pregne del suo orgasmo.


Le portai alla sua bocca, e golosamente ne succhiò il nettare caldo.


Lei mi guardava pendendo dalle mie labbra inerme, mi sgancio la cita che portavo in grembo,prese con entrambe le mani i pantaloni, li fece scendere fino al ginocchio trascinando con essi anche quei miei boxer ormai inutili, porto alla luce il mio sesso fiero e turgido dalla cappella ormai violacea e completamente lucida,che si innalzava davanti ai suoi occhi.


Si fermò un attimo ad ammirare la mia asta turgida e pulsante.


Lo afferrò da prima con due dita,come a costatarne la possenza,lo percorse inseguendo quelle vene dure e gonfie.


Poi ,decisa con entrambe le mani scivolò sulle ginocchia davanti a me.


Lo guardò ancora un altro istante, piano piano lo assaggio da prima sulla punta,proprio come una vipera saggia l’aria,poi lo scappello completamente e infine lo prese tutto in bocca.


Iniziò delicatamente a succhiarlo, e nel mentre mi guardava dritta negli occhi.


Le sue labbra correvano avanti e indietro su sesso turgido e possente.


Passarono istanti irripetibili di puro piacere, istanti di interminabile godimento.


Non potevo resistergli oltre,era una maestra,e la sua arte oratoria era formidabile,degna di una dea.


Lei comprese e mi fece cenno di proseguire io mi abbandonai a me stesso ed esplosi nel più profondo orgasmo che avevo mai provato


Fiotti di seme si riversarono nella sua bocca ,in un tripudio di contrazioni e di spasmi.


Mi guardò compiaciuta, e continuò a succhiare ricevendo tutto il seme che avevo.


Ancora un’altra sorpresa, lo ingoiò senza perderne neppure una goccia.


Ero incredulo dalla forza travolgente di questa donna e di quello che avevo provato.


Lei mi guardò, si alzò, e mi prese delicatamente le mani.


Mi baciò profondamente, mescolando gli umori dei nostri orgasmi in quell'unione che ci legava per sempre.


Concluse sussurandomi …”NON PORTO MAI GLI SLIP”.



Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×