scrivi

Una storia di Sognatore

Alba

Dopo la notte

51 visualizzazioni

2 minuti

Pubblicato il 07 gennaio 2021 in Altro

0

Quando capisci che non puoi amare un’altra persona senza amare profondamente te stesso, la tua visione della vita cambia.

Soprattutto, cambia il tuo concetto d’amore; ti rendi conto che l’amore non è ossessione, non porta ad annullarti. Amare qualcuno significa insegnargli a star bene indipendentemente dalla tua presenza nella sua vita: amare significa cucire le ali che gl'insegneranno a volare senza di te.
Amare non significa sempre lottare fino all’ultimo respiro, quella è disperazione. Amore è rispetto, amore è lealtà.

Amore è libertà.

E l’amore non siamo stati certo noi; non sono stato certo io, che ho lottato fino alla fine, che mi sono messo in ridicolo e che finora avrei donato un rene per te, se me lo avessi chiesto.


Ad oggi capisco che non ero innamorato. No, ero solo disperato.
Talmente tanto da non essermi rispettato, da aver mollato tutto quello in cui credevo, per te, senza che tu me lo chiedessi.

Ad oggi sono cambiate tante cose: io non sono più quello di un tempo, e la cosa che preferisco di tutta questa situazione è la consapevolezza che ormai sei solo un ricordo, talmente lontano che ora risulta sbiadito.

Ad oggi non m’interessa più dimostrarti nulla, perché mi basta sentirlo dentro, questo cambiamento; mi basta sapere che se pensassi al mio futuro non sarebbe con te.

Ad oggi abbiamo abitudini diverse, vite diverse, progetti diversi:

io vorrei diventare un grande poliziotto e tu una psicologa, e io andrei nei locali a bere e ballare, probabilmente tutte le sere, mentre resteresti volentieri a casa a giocare e a preoccuparti di cose inutili, o pensare.


Ad oggi tu non sei più nei miei progetti futuri; ciò che mi legava a te, ovvero il disperato bisogno di essere amato, l’ho colmato con l’amore che ho iniziato a provare per me stesso.
Non mi dilungo nel descriverti il mio cambiamento, volevo solo dirti che ti ringrazio per aver percorso la strada dell’uscita dalla mia vita. Forse ero troppo immaturo per capirlo, prima, ma adesso mi ritrovo alle tre di notte a scrivere nella mia stanza e a mangiare l’ennesima barretta di cioccolata, che domani smaltirò con l’esercizio dei Marines, pensando che, la tua, sia stata la scelta migliore che qualcuno abbia preso per me.

E ti ringrazio soprattutto per non esserti mai voltata.

Ad oggi capisco cosa significa prendere una scelta, lasciarsi alle spalle il passato. Questo non è di certo amore, ma ora significa tanto per me. Ti ho adorata come un adolescente avrebbe fatto, alla follia, ma ora amo un’altra persona in questo modo: me stesso!


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×