scrivi

Una storia di Saraazanolla

Spettri

2015

146 visualizzazioni

1 minuti

Pubblicato il 04 dicembre 2019 in Poesia

Tags: #sad #love #2015 #old #poetry

0

Sentivo gli spettri nella stanza che ballavano accanto a me ogni secondo. Sentivo la loro presenza così forte che sembrava fossero diventati parte di me, parte della mia vita.
So che se avessi lasciato quella stanza niente sarebbe cambiato, sarebbe stato tutto invano, so che mi avrebbero seguita. Li avrei visti nei riflessi delle vetrine, nel riflesso delle pozzanghere nei giorni di pioggia, li avrei sentiti nel profumo delle persone, nei passi di una via deserta. Ormai vivevano con me e fin quando non avrei riconosciuto il volto riflesso allo specchio, so che non se ne sarebbero andati.
Sapevano perfettamente i miei punti fragili, i punti in cui sarebbe stato più semplice spezzarmi. Avrei continuato a cadere a terra fino a scordarmi di come ci si rialza, di come si cammina, di come si vive.


Nessuno ha ancora commentato, sii tu il primo!

Ottimo! Visita la libreria per gestire i tuoi magazine

×
!
La tua sessione è scaduta! Effettua di nuovo il login e spunta Ricordati di me per rimanere sempre connesso e non perdere i tuoi progressi!
Ottimo!

Controlla la tua email per reimpostare la tua password!

×